ANNO 9 n° 231
Omicidio Santa Lucia, fissato il processo
In aula il 24 settembre. Ma il difensore di Fieno chiederà l'abbreviato
14/06/2018 - 07:07

VITERBO - Omicidio di Santa Lucia, è stato fissato per il 24 settembre l'inizio del processo in corte d'assise per Ermanno Fieno, imputato per l'omicidio volontario della madre Rosa Franceschini, di 77 anni.

Il 44enne, durante un interrogatorio in carcere lo scorso 8 marzo, ha confessato agli inquirenti l'omicidio della donna. Il padre, Gianfranco, 83 anni, invece è morto per cause naturali come ha accertato l'autopsia.

Una corte d’assise in cui si avrà il giudizio immediato, ma a cui di fatto non si arriverà mai, dal momento che il difensore di Fieno, l'avvocato Massatani, ha intenzione di chiedere il rito abbreviato. Il legale ha da lunedì 15 giorni di tempo per formalizzare la richiesta. Il rito abbreviato si svolgerà davanti al gip Savina Poli perché avviene in fase di indagine preliminare.

________________________________________________________

Ermanno Fieno, trasferito nel carcere di Mammagialla lo scorso dicembre, è stato fermato dalla polizia di frontiera alla stazione di Ventimiglia: in tasca un biglietto per la Francia e poche centinaia di euro. Una fuga rocambolesca in treno, che per alcune ore aveva fatto perdere ogni traccia dell’uomo nel Viterbese. Il ritrovamento dei due cadaveri all’interno dell’appartamento al civico 26 di via Santa Lucia, la notte del 13 dicembre: a lanciare l'allarme i due fratelli di Ermanno, Rita e Luciano, preoccupati per il lungo silenzio dei genitori.





Facebook Twitter Rss