ANNO 9 n° 232
Omicidio di Santa Lucia, spunta la pista dei debiti
Tra le ipotesi di movente i motivi economici. Domani l'interrogatorio di Fieno
15/12/2017 - 12:52

VITERBO - Potrebbero esserci motivi economici dietro al duplice delitto di Santa Lucia. Gianfranco Fieno, pensionato ed ex impiegato statale, dovrebbe essere morto per cause naturali mentre sua moglie Rosa Franceschini con un colpo alla testa, infertole con un attizzatoio. Sarebbe questa la pista su cui si stanno concentrando gli inquirenti.

Secondo questa ipotesi, riportata oggi da Il Messaggero, Ermanno Fieno, figlio 44enne della coppia, avrebbe ucciso la madre quando il padre era già morto per cause naturali (sul suo corpo non sono stati trovati segni di violenza). L'ipotesi è che l'uomo abbia cercato di occultare la morte del padre per continuare a riscuotere la pensione. Davanti all'opposizione della madre, starebbe scattata la follia omicida.

Nell'appartamento gli inquirenti, pare, abbiano trovato elementi utili a sostenere la tesi delle difficoltà economiche.

Questa ipotesi potrebbe combaciare con la circostanza secondo cui qualche giorno fa Ermanno Fieno avrebbe chiesto a un'agenzia funebre di organizzare il funerale del padre, salvo poi richiamare e disdire il tutto.

Sarà comunque l'autopsia a chiarire tutti i dettagli sulla morte dei due coniugi, mentre domani mattina alle 10 Ermanno Fieno sarà sentito dai magistrati per l'interrogatorio di garanzia.





Facebook Twitter Rss