ANNO 9 n° 339
''Oltre il lago'', domani la presentazione del libro
Autore è lo storico Mario Di Sorte
11/11/2019 - 13:25

VITORCHIANO - Domani alle 18 la splendida sala consiliare del Comune di Vitorchiano farà da cornice alla presentazione del libro ''Oltre il lago'' dello storico e ricercatore Mario Di Sorte.

L’evento, organizzato dal Comune di Vitorchiano e dall’Associazione Arma Aeronautica di Viterbo, attraverso un breve filmato storico e con il dialogo con l’autore, ci permetterà di toccare temi poco noti o sconosciuti, appartenenti ad un periodo lontano. Relatrice e coordinatrice Benedetta Lomoni, consulente ed esperta in comunicazione. Biagio Stefani sarà testimone di un episodio particolare.

Oltre il lago non è solamente un racconto di guerra, contiene molteplici storie legate al secondo conflitto mondiale in Italia. I fatti raccontati dall’autore abbracciano con diverse tonalità molti comuni della Tuscia e di quella fascia di territorio che contorna il lago di Bolsena spingendosi fino al Tirreno: Bolsena, Farnese, Ischia di Castro, Grotte Santo Stefano, Vitorchiano, Caprarola, Canepina, Cerveteri, Tragliata, spaziando inoltre sul territorio nazionale per toccare talune circostanze internazionali direttamente o indirettamente connesse.

Sono gli anni Quaranta in Italia, quelli che precedono la caduta del fascismo, degli sbarchi degli eserciti Alleati, della presenza delle truppe di Kesselring e il loro impatto sulla vita quotidiana. Attraverso le vicissitudini dell’equipaggio di un bombardiere B-17 americano colpito dalla contraerea tedesca sopra Perugia e poi caduto nel lago di Bolsena, Mario Di Sorte si addentra in quella storiografia che, ancora oggi, scarseggia di studi approfonditi e pubblicati. Ciascuna vicenda ruota intorno a quel lago che, restituendo una parte di aereo, ha permesso di mettere insieme le tessere di un mosaico altrimenti impossibile da realizzare.

Un nome di donna, dipinto con amore su di uno strumento di morte, è stato capace di togliere via la polvere del tempo sedimentata su gesti di affetto e di solidarietà celati e dimenticati, permettendo di dare vita a quanto allora accaduto e di ricostruirne la verità storica.

Grazie a una capillare ricerca documentaristica negli Stati Uniti e alla raccolta delle testimonianze, viene svelato quanto accadde a dieci aviatori che riuscirono a salvarsi dalle mani dei tedeschi e dei fascisti grazie all’aiuto delle popolazioni locali e in virtù di un vera e inaspettata solidarietà.

La presentazione del libro sarà l’occasione per approfondire come si viveva nei paesi e nelle borgate delle zone citate del Sud Italia, dalla stessa Foggia e su fino a Napoli e Roma.

Si narra dettagliatamente la missione che la Fortezza Volante doveva compiere quel 15 gennaio 1944 e lo scorrere delle giornate nelle basi aeree dell’aviazione statunitense. Infine, si getta uno sguardo dentro gli Stalag Luft in Germania dove vennero imprigionati molti americani abbattuti con i loro aerei e poi catturati. Accanto all’episodio centrale, si scopriranno altre traversie di prigionieri alleati in fuga in una nazione che da nemica si era trasformata in alleata ma nel cui territorio agivano ancora truppe tedesche e militi della neo Repubblica sociale italiana. Questo libro affronta e ricostruisce, in modo dettagliato e volutamente puntiglioso, episodi strappati all’oblio scoperti in luoghi dove la guerra ha lasciato le sue tracce.

 







Facebook Twitter Rss