ANNO 9 n° 109
Occuparono abusivamente gli alloggi dell'Aves, condannate 19 persone
Parte offesa l'Esercito, la sentenza: un mese di carcere e multa di 103 euro
13/04/2019 - 06:03

VITERBO - (a.v.) Occuparono abusivamente sette alloggi dell'Aviazione dell'Esercito come segno di protesta per l'emergenza abitativa, condannate 19 persone.

La vicenda risale al 9 aprile 2013 quando il personale della Digos, durante un servizio di controllo, rilevò all'interno di una palazzina di appartamenti sfitti sulla Tuscanese, di proprietà del Demanio dello Stato, alcuni militanti di CasaPound che avevano esposto sulla recinzione le bandiere del movimento in segno di occupazione.

I poliziotti, intervenuti insieme ai carabinieri, sorpresero e identificarono all'ìnterno dello stabile 23 persone – tra cui 14 militanti della Tartaruga Frecciata –, che dopo aver forzato le grate del portone d'ingresso e di una finestra, si erano introdotti all'interno della struttura occupandola abusivamente, provvedendo anche alla pulizia di alcuni locali.

Vennero denunciati in 19, tutti finiti alla sbarra con l'accusa di danneggiamento e occupazione abusiva. Parte offesa l'Esercito Italiano. Ieri, dopo 6 anni, è arrivata la sentenza del giudice Silvia Mattei che ha condannato tutti gli imputati a un mese di reclusione – pena sospesa perché inferiore ai 2 anni – e al pagamento di una multa di 103 euro.







Facebook Twitter Rss