ANNO 8 n° 319
Nuova stagione venatoria: il 20 ottobre, al via la caccia al cinghiale
''Grazie all’assessore all'agricoltura''
19/10/2018 - 09:40

VITERBO - Sta per avere inizio la stagione venatoria per gli appassionati di caccia al cinghiale. Un inizio attività segnato da importanti modifiche apportate al disciplinare per la gestione della specie cinghiale nella Regione Lazio pubblicato alla fine di luglio. Nello specifico con il decreto del Presidente della Regione Lazio n. T00242 del 16.10.2018, pubblicato ieri sul BURL, sono state accolte le richieste avanzate per conto dell’ ATC 2 di Viterbo tramite il presidente in carica Alberto Scarito, con la modifica dell'art. 6 comma 9 e dell'art. 10 lettera f).

“Sono molto soddisfatto che la Regione Lazio, abbia accolto le richieste avanzate dall’ ATC VT2 che rappresento – afferma Alberto Scarito – torno a sottolineare che le questioni che abbiamo posto riguardano non solo il bene dei cacciatori ma anche e soprattutto la salvaguardia del territorio e delle attività agricole. Con la modifica dell’ art. 6, da sabato prossimo 20 ottobre, i nostri cacciatori potranno esercitare attività per la caccia al cinghiale anche in altri ambiti venatori. Ancora più importante poi è la modifica ottenuta per l’art. 10 lettera f) per la parte che riguarda la deroga per chi esercita la caccia di selezione agli ungulati. Adesso il regolamento mette in risalto l'importanza della figura del selecontrollore come esperto nel prelievo mirato della selvaggina. Sinceramente senza questa modifica risultava assurdo privare questi cacciatori della possibilità di rendere questa azione utile al territorio, anche e soprattutto in considerazione degli ingenti danni causati dalla fauna selvatica che ogni giorno riempiono le pagine di cronaca con per “l’invasione” dei cinghiali. Un altro importante iniziativa che riteniamo di grande importanza ed utilità riguarda l’approvazione e la diffusione del Vademecum sulle norme della sicurezza, promosse per iniziativa dell'URCA - Sez. Provinciale di Viterbo, rivolta agli ATC del Lazio e mirata a tutelare ogni partecipante alla squadra di braccata o di girata. La nostra ATC VT ha sposato appieno l'iniziativa consegnando il Vademecum, insieme al registro di caccia al cinghiale, invitando i capi squadra al rispetto delle norme ivi previste. Per questa importante ed utile iniziativa voglio pubblicamente ringraziare l' URCA sez di Viterbo.

Voglio ringraziare per la disponibilità dimostrata l’Assessore all'agricoltura, promozione della filiera e della cultura del cibo, caccia e pesca Enrica Onorati ed il Consigliere Regionale Enrico Panunzi per aver costantemente ascoltato e supportato le richieste che in materia di caccia giungono dal territorio. E’ giusto ringraziare anche i funzionari ADA di Viterbo, la segreteria dell' ATC, i tecnici e i consiglieri che si sono adoperati affinché si raggiungesse questo risultato. Per concludere auguro una buona stagione venatoria a tutte le squadre del comprensorio ATC VT2''.







Facebook Twitter Rss