ANNO 8 n° 170
Notazio incontra i cittadini di Zepponami
Il candidato FI alla Camera: ''Obiettivo rendere il territorio moderno è competitivo''
23/02/2018 - 17:24

MONTEFIASCONE - Riceviamo dal comitato elettorale di Fabio Notazio, candidato alla Camera dei Deputati, e pubblichiamo.

Una sala piena di gente. Nonostante il freddo e la pioggia i cittadini di Montefiascone non hanno fatto mancare il loro sostegno a Fabio Notazio, giovane candidato alla Camera dei Deputati con Forza Italia, che ieri sera ha incontrato i suoi compaesani alla frazione Zepponami. “Non meno di due anni fa tutto è cominciato qui – è intervenuta la vicesindaco Orietta Celeste, a riprova che l’Amministrazione è tutta con il suo candidato – vi ringrazio perché anche grazie a voi abbiamo vinto, riuscendo a portare avanti un percorso importante per Montefiascone. Ma ora c’è da unirci per dare una mano a Fabio: avere in Parlamento un nostro rappresentante significherebbe per tutta la cittadinanza prendere l’autostrada: se vince lui, vinciamo anche tutti noi”.

Dario Bacocco, coordinatore provinciale di Forza Italia e candidato al Consiglio Regionale del Lazio è sulla stessa lunghezza d’onda: “In Fabio vedo me stesso 20 anni fa, ha lo stesso entusiasmo di me ragazzo. Ora è candidato nel collegio di Civitavecchia, Viterbo e Rieti: siamo tutto il giorno insieme, sto cercando di dargli una mano in questa difficile impresa, mettendo la mia esperienza al servizio della sua voglia di fare: tutti sono capaci di fare grandi progetti a parole, noi invece puntiamo sui fatti – prosegue – questo è un territorio che per anni è stato depredato da candidati che venivano da fuori: prendevano senza dare nulla, provocando, nel corso del tempo, gli enormi danni che sono sotto gli occhi di tutti. Ora con Fabio diventa possibile restituire alla nostra terra lo splendore che si merita, anche se certo il lavoro da fare è tanto. Ma questo non ci spaventa, anzi, è per noi uno stimolo in più”. Il candidato spiega l’emozione di porsi davanti una sfida inaspettata, ma che, ora che è stata accettata, deve essere il viatico per risultati tangibli per la comunità: “Nonostante la mia giovane età, è ormai circa un decennio che mi dedico all’attività politica: ho fatto la mia esperienza cominciando ad attaccare i manifesti e affrontando la mia prima campagna elettorale quando avevo soltanto 19 anni. Mi ricandidai nel 2016 con una squadra molto competitiva, infatti insieme riuscimmo a vincere le elezioni comunali – per quanto mi riguarda mi occupo delle aziende agricole di mia proprietà e sono impegnato nella gestione dei corsi dell’Università Telematica Pegaso: stare dietro a tutto, specie in un periodo intenso come questo, è davvero difficile – continua - la chiamata di Silvio Berlusconi per è stato un fulmine a ciel sereno, davvero un onore aver suscitato l’attenzione di qualcuno che ha una storia politica così importante. La passione che mi porta avanti è quella per la politica, che nel suo vero senso significa mettersi a disposizione dei cittadini per risolvere i problemi. Per riuscirci non basta spendere i soldi pubblici, come sanno fare in molti, ma saperli far fruttare. Per questo è per me motivo di orgoglio aver riportato a disposizione dei cittadini 350 mila euro di finanziamenti europei con l’istituzione di uno Sportello europeo. Da questo punto, l’individuazione e l’ottimizzazione mirata delle risorse, partono gli altri obiettivi cardine che mi sono imposto: difesa dei prodotti agroalimentari, rilancio del turismo, miglioramento delle infrastrutture e sostegno all’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. Nonostante quella che dobbiamo fronteggiare sia un’epoca alquanto difficile, da imprenditore e cittadino consapevole, mi sento di poter dire che, con impegno ed entusiasmo, rendere il nostro territorio moderno e competitivo non solo è un sogno possibile, ma un obiettivo in cui credo fortemente e che, se i cittadini mi daranno una mano, una visione che intendo fortemente rendere realtà”.






Facebook Twitter Rss