ANNO 7 n° 322
''Non esiste nessun autovelox''
Il sindaco di Canepina, Aldo Maria Moneta, smentisce le voci circolate
20/10/2017 - 08:47

CANEPINA - ''Non esiste nessun autovelox''. Si chiude con una dichiarazione lapidaria di Aldo Maria Moneta, il sindaco di Canepina, la questione del presunto autovelox sulla Cimina.

Dopo le tante polemiche scatenatesi sui social, il primo cittadino è prontamente intervenuto per fare chiarezza sulle tante voci contrastanti in merito alla delicata questione. ''Si tratta di un rilevatore in grado di verificare se il veicolo è privo di assicurazione o senza revisione - spiega immediatamente Moneta - credo che sarebbe il caso di accertarsi prima di sparare a zero contro la polizia locale''.

Su Facebook infatti, numerosi utenti hanno inveito contro la polizia, convinti che la pattuglia si trovasse in malafede su quel tratto di strada. Ma non trattandosi di un autovelox dunque, il sindaco ha immediatamente smentito chi sosteneva di aver ricevuto sanzioni dovute ai limiti di velocità.

''Non è un autovelox, quindi invito chiunque a presentare una sanzione amministrativa per eccesso di velocità, accertata tramite autovelox della polizia locale di Canepina. Accetto qualunque scommessa '' ripete ancora il primo cittadino - questo strumento deve essere utilizzato con due agenti sempre presenti sul posto. Perciò ribadisco che non c'è nessun autovelox e probabilmente mai ci sarà''.

Purtroppo però, alcune segnalazioni riguarderebbero anche il comportamento ''poco consono'' di alcuni agenti di polizia coinvolti in questo genere di operazioni. '' Su questo tema stiamo ancora facendo delle verifiche - chiosa Moneta - non è ancora chiaro in quale occasione gli agenti avrebbero insultato gli automobilisti, ma se dovessi accertare che si accaduta una cosa simile, non esiterò a prendere i dovuti provvedimenti''.

Prima di concludere, il sindaco di Canepina ha voluto riservare un'ultima battuta al consigliere regionale Sabatini che, con le sue parole, ha amplificato la questione: ''Trovo molto strano che un consigliere regionale si metta in questa posizione - conclude Moneta - Non credo che il consigliere Sabatini voglia che le persone si mettano dalla parte di coloro che guidano contro la legge, circolando senza assicurazione e senza revisione''.







Facebook Twitter Rss