ANNO 9 n° 341
''Non ci arrendiamo'': un messaggio per la giornata contro la violenza sulle donne
In Comune l'iniziativa ''Scarpette Rosse'' con rappresentanti istituzionali e studenti
25/11/2019 - 18:44

VITERBO - A Palazzo dei Priori, questo pomeriggio, a partire dalle ore 15,30, un evento per celebrare la Giornata nazionale contro la violenza sulle donne. Rappresentanti delle istituzioni, associazioni, artigiani e scuola insieme per ribadire un unico messaggio: “Non ci arrendiamo”.

Il pomeriggio è stato scandito da vari interventi tra cui quelli del sindaco Giovanni Maria Arena, degli assessori Antonella Sberna (servizi sociali) e Alessia Mancini (sviluppo economico e attività produttive), dell'assessore regionale alle politiche sociali Alessandra Troncarelli, del presidente del Tribunale di Viterbo Maria Rosaria Covelli e del questore Massimo Macera.

Ha seguito, a cura dell'associazione Juppiter, la proiezione del video 'Dalle uno schiaffo', la presentazione del progetto della presidenza del consiglio del ministri Educare all'amore e la presentazione dell'iniziativa “Noi no. Educare alla diversità”, un'app contro la violenza sulle donne, progetto finanziato dalla Regione Lazio.

Nell'ambito dell'odierna manifestazione due importanti eventi collaterali. Si tratta della mostra fotografica a cura dell'associazione Kyanos, “Storie di violenza – dall'obiettivo alla narrazione”, con la partecipazione della presidente Marta Nori, del direttore sanitario Asl di Viterbo Antonella Proietti e la psicologa Vanessa Poscia. Durante l'evento, la lettrice Mariapia Guidi darà voce ad alcuni dei 59 monologhi del poeta Stefano Raimondi, tratti dal libro Soltanto vive.

L'altra iniziativa, che vedrà la partecipazione del segretario CNA Viterbo e Civitavecchia Luigia Melaragni e il dirigente scolastico dell'IISS F. Orioli Simonetta Pachella, riguarda il progetto a carattere nazionale Scarpette rosse per dire no alla violenza sulle donne, firmato dall'AiCC, l'Associazione Italiana Città della Ceramica di cui fa parte anche Viterbo, che per la prima volta ospita l'installazione partita inizialmente dalla città di Oristano.

L'iniziativa 'Scarpette rosse' è realizzata in stretta collaborazione con CNA, l'IISS Francesco Orioli e il Comune di Viterbo. Le opere sono infatti a cura degli studenti del liceo artistico Orioli – laboratori di discipline plastiche delle docenti Francesca Graziano e Cinzia Pace, degli allievi del corso per operatore della ceramica di Cna sostenibile, degli artigiani e artigiane Lucia Maria Arena (Antica legatoria Viali), Patrizia Bernini (Sartoria Cavour), Cinzia Chiulli (Percorsi artistici), Sandra Constantini, Ferro Vivo, Elisa Formicola (Acquarubra), Futurlegno, Daniela Lai (Bottega d'Arte), Maria Olimpia Orsalini (Carpe Florem) e Paola Ramondini. L'intero evento di oggi a Palazzo dei Priori è stato organizzato dal Comune di Viterbo insieme a CNA, AiCC, IISS Francesco Orioli, associazione Kyanos, Asl Viterbo, associazione Juppiter, con la preziosa collaborazione delle seguenti realtà: AIAF Lazio - Associazione Italiana degli Avvocati per la famiglia e per i minori, la Camera civile di Viterbo, Inner Wheel, Fidapa, Soroptimist International, l'associazione Donna Donna, la cooperativa sociale Gli Aquiloni, le associazioni Nimpha, Campodimarte e Confagricoltura Donna.






Facebook Twitter Rss