ANNO 9 n° 116
''Noi superiori'', Il Sudtirol lancia la sfida. La Viterbese smorza: ''Non è finita''
Sono parecchi i tifosi che si metteranno in viaggio per raggiungere Bolzano
03/06/2018 - 06:51

VITERBO - ''Il Sudtirol ci crede. La squadra biancorossa si è rilevata superiore alla Viterbese''. Questo si dice in Alto Adige del match tra biancorossi e Viterbese. Andata finita in pareggio e tutto da giocarsi allo stadio Druso dove, i padroni di casa, avranno ancora a disposizione due risultati su tre. Della gara del Rocchi rimarrà impressa nella mente di molti la cornice di pubblico. Sublime, folta, rumorosa. E' l'orgoglio che si è risvegliato e accompagnerà molti tifosi laziali a mettersi su svariati mezzi per raggiungere Bolzano.

La squadra di Stefano Sottili è carica perchè non ha nulla da perdere: le aspettative sono già superate e il ritmo partita non è perso. C'è Jefferson, c'è la saracinesca Iannarilli. Loro la seconda miglior difesa, i gialloblu da qualche periodo sono tornati ad essere ciò che sono stati nel primo spaccato di campionato, prima della breve crisi.

''Non è finita'', invece, hanno commentato i tifosi della Viterbese con maggiore modestia dopo una partita giocata con qualche buona occasione non afferrata da Calderini e compagni, ma anche miracoli su miracoli dell'estremo difensore ormai il migliore della serie nel suo ruolo. Quindi c'è ancora una possibilità, anche se solo una, per ripagare i tifosi che hanno riempito gli spalti di casa e si preparano a regalare un buon colpo d'occhio anche a svariati chilometri di distanza. Arbitrerà il sign. Vincenzo Valiante di Salerno. Sugli altri campi: Sambenedettese - Cosenza, Catania - FeralpiSalò e Siena - Reggiana.





Facebook Twitter Rss