ANNO 9 n° 200
Nessuna lesione seria per Diego Cenciarelli
Buone notizie per il centrocampista della Viterbese
17/11/2016 - 02:00

VITERBO - (s.r.) Buone notizie sulle condizioni fisiche di Diego Cenciarelli. Ma nell’allenamento di ieri pomeriggio si è fermato Federico Pacciardi, per una botta sul collo del piede. Da verificare l’entità del danno.  

L’accertamento diagnostico cui Cenciarelli si è sottoposto ieri mattina ha fornito esito negativo. Niente stiramento, quindi, nessuna lesione, solo un super affaticamento muscolare per il centrocampista gialloblu che è rimasto a riposo ieri (solo un po’ di piscina) e non si allenerà neanche oggi (prevista una seduta in palestra). Domani verranno valutate di nuovo le sue condizioni e se il miglioramento sarà stato costante, i sanitari non escludono che possa essere convocabile già per domenica.

Quando per la trasferta di Pistoia, mister Cornacchini dovrà fare ancora a meno di Cruciani e forse anche di Invernizzi, ma potrà contare sulla ritrovata disponibilità totale di Bernardo e con molte probabilità anche su quelle di Mallus e di Celiento che da ieri stanno lavorando con il gruppo. Una sospiro di sollievo per il tecnico ed una bella iniezione di fiducia per la squadra e per l’intero ambiente quando si avvicina a grandi passi la trasferta toscana sul campo della Pistoiese. Una gara che al di là della classifica dei padroni di casa (13 punti in 13 partite) va considerata tutt’altro che facile tenendo conto che quella arancione, dopo un avvio un po’ stentato, è considerata una squadra in crescita, che ha conquistato quattro punti nelle due ultime partite giocate allorché ha pareggiato con l’Arezzo e, domenica scorsa, ha vinto sul campo del Tuttocuoio.

La squadra toscana, fondata nel 1921 con il nome di Unione Sportiva Pistoiese, rifondata nel 1988 e rifondata ulteriormente nel 2009, vanta un blasone che parla di un campionato di serie A (1980/1981), 19 di serie B (l’ultimo nel 2001/2002) e 37 stagioni in serie C (Lega Pro, C, C1, C2). Nella loro storia Pistoiese e Viterbese si sono affrontate due sole volte, quelle relative alla stagione 1976-77, quaranta anni fa quindi, ed i dati statistici parlano di un pareggio e di una vittoria dei toscani. Il campionato era quello di serie C, girone B, le due squadre erano allenate rispettivamente da Bruno Bolchi e da Valentino Persenda. Il 21 novembre 1976, alla Palazzina nella gara di andata, fini 1 a 1 con vantaggio pistoiese al 31’ grazie al gol di Panozzo e risultato riequilibrato dai padroni di casa, al 63’ con una rete di Ferrari. La gara di ritorno il 10 aprile 1977 e la Pistoiese si impose per 2 a 0 con un gol per tempo, Luzzi al 24’ e La Rocca all’85’. Al termine di quella stagione l’undici toscano vinse il campionato con otto punti di vantaggio sulla seconda (il Parma) e tornò in B dopo 29 anni, la Viterbese, invece, retrocesse in serie D.

Tornando al presente, la Viterbese si allena oggi nel pomeriggio e, al contrario di quanto era stato comunicato ad inizio settimana, lo fa sul campo di Grotte di Castro dove mister Cornacchini potrà provare uomini e schemi in vista della gara di domenica. Ieri, i gialloblu hanno sostenuto le abituali due sedute del mercoledì: al mattino allo stadio Rocchi, nel pomeriggio - altra variazione di sede – alla Scuola Sottufficiali. .





Facebook Twitter Rss