ANNO 10 n° 52
Nespoli: ''Emozionante vedere la Macchina che prende vita''
I commenti degli ospiti in Comune
04/09/2011 - 03:00

Come ogni anno il cortile di piazza del Plebiscito si è trasformato in un gala con ospiti speciali per assistere al trasporto della Macchina di Santa Rosa. Presente per il secondo anno consecutivo il giornalista Claudio Brachino, l’astronauta Paolo Nespoli, i conduttori televisivi Roberto Giacobbo e Tiberio Timperi, l’ex pugile Nino Benvenuti e, ospite in una casa in Largo Facchini di Santa Rosa, il regista Carlo Vanzina.

‘’E’ il primo trasporto a cui assisto – ha commentato l’astronauta Nespoli – la Macchina, con la sua forma affusolata e i materiali utilizzati per la costruzione, mi ricorda un razzo pronto a partire. Molto emozionante vedere questo oggetto che prende vita grazie all’immane sforzo dei facchini. Viterbo è una città bellissima – ha continuato Nespoli – che racchiude passato presente e futuro. Per quanto riguarda il trasporto – ha concluso l’astronauta – l’anno prossimo potrei tornare per assistere nuovamente a questa bellissima tradizione’’.

Dello stesso avviso il conduttore televisivo Tiberio Timperi: ‘’E’ sempre una grande emozione partecipare ad una festa che unisce così tante persone. Nel 2002 sono stato ospite nell’ufficio del regista Giorgio Capitani e sono rimasto colpito dalla devozione dei viterbesi e dalla forza dei facchini nel portare in spalla la Macchina, soprattutto in una giornata calda come oggi’’. Nessun commento invece per la creatura di Arturo Vittori Fiore del Cielo: ‘’L’ho intravista mentre scendevo da porta Romana ma non posso esprimere un parere’’.

Ospiti in Comune anche volti noti della politica. ‘’Il trasporto della Macchina – ha affermato la senatrice Laura Allegrini - ha un significato culturale che rimanda alla nostra tradizione e ricorda una donna straordinaria. Il mio parere su Fiore del Cielo è positivo anche se preferisco le Macchine tradizionali’’. Una piccola battuta sulla bagarre scaturita a seguito dell’intervista con Klaus Davi nella quale la senatrice ha affermato la difficoltà di finire il mese con soli 3000 euro al mese: ‘’Se potessimo abbassarci lo stipendio io lo farei – ha affermato Allegrini - credo che la mia affermazione sia stata travisata e interpretata nella maniera sbagliata. Lo striscione che ho visto a piazza delle Erbe credo sia solo una semplice goliardata. Alla fine – conclude la senatrice – sono l’unica donna a comparire sulla banconota da 3000 euro’’.

‘’La presenta costituzionale ad una simile manifestazione è importante – ha sottolineato il commissario europeo per l’industria e l’imprenditoria Antonio Tajani – In un momento di crisi come quello che vive l’Italia stiamo cercando di sostenere le piccole medie imprese e un passo in avanti per il territorio della Tuscia è stato fatto: il regolamento anti-dumping della Commissione Europea che istituisce il dazio definitivo sulle piastrelle di ceramica importate dalla Cina che garantisce anche le aziende del distretto della ceramica di Civita Castellana’’.





Facebook Twitter Rss