ANNO 7 n° 347
Nella Tuscia un incidente costa di più
Secondo Infodata, per ogni sinistro il premio Rca aumenta di 37 centesimi
21/11/2017 - 07:21

VITERBO - Nella Tuscia, il numero dei sinistri incide sul premio medio Rca per circa 37 centesimi. E' questa la statistica ricavata da Infodata incrociando i dati Istat sul numero di incidenti e quelli dell’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (Ivass) sui premi.

Anche se il quadro analizzato a livello locale è molto variegato, attraverso questi numeri è possibile stabilire una serie di parametri inerenti alla situazione della provincia di Viterbo.

L'aspetto notevole da considerare è che il rapporto euro/incidenti è più alto della media nazionale: infatti, mentre sul territorio italiano un sinistro costa poco meno di 14 centesimi, nella città dei papi si arriva a quasi 37 centesimi. Una differenza di più di 23 centesimi, che colloca la Tuscia tra le aree più costose della regione Lazio. Nel 2016, nella provincia di Viterbo, si sono registrati 615 incindenti e il premio Rca medio si è attestato intorno ai 227€.

Nel Lazio, solo Rieti ha fatto registrare valori più alti:in questa provincia infatti, a fronte di un minor numero di sinistri avvenuti (solo 373 nel 2016) il costo degli incidenti ha superato quota 61 centesimi, ovvero 48 centesimi in più della media italiana.







Facebook Twitter Rss