ANNO 8 n° 321
Nella Tuscia il 23% dei giovani
non studia e non lavora
Istat, secondo il rapporto Bes aumenta il numero dei Neet nel Viterbese: +2%
18/06/2018 - 06:55

VITERBO - (rvtn) Disoccupazione giovanile, nella Tuscia il 22,9% dei giovani tra i 18 e i 24 anni non ha un lavoro e non è all'interno di un percorso di studi.

Lo rivela l'Istat  con il primo rapporto sul Benessere Equo e Sostenibile (Bes) che ha analizzato, con vari parametri, la situazione economica nelle 110 province italiane.

Secondo il rapporto dell'istituto di statistica, nella provincia di Viterbo i Neet – Not in education, employment or training – sono aumentati, nel 2016, del 2% rispetto all'anno precedente. È lontano però il 30,7% toccato nel 2011, annus horribilis della crisi economica.

Nel resto del Lazio, maglia nera per la provincia di Latina (25,1%), seguita da Rieti (24,8%) e Frosinone (24,5%). Ultima quella di Roma con il 21,8%. Il dato generale nazionale, invece, si attesta sul 24,3%, in diminuzione rispetto a quello dell'anno precedente (25,7%). Rimangono però le profonde differenze nei livelli di occupazione tra nord (16,9% di Neet), centro (20,4%) e mezzogiorno (34,2%).






Facebook Twitter Rss