ANNO 9 n° 349
Natalizia: 'Infrastrutture, mobilità e riqualificazione del centro per il rilancio di Viterbo e della Tuscia'
15/11/2019 - 17:47

VITERBO - Il completamento della Orte – Civitavecchia con gli ultimi 17 km che mancano per raggiungere l città portuale. Un servizio ferroviario veloce che integri le attuali linee e che in 60 minuti porti i pendolari da Viterbo a Roma e viceversa. E per il capoluogo, rispetto al bonus facciate del 90% previsto dalla Manovra, la possibilità che il Comune, utilizzando gli strumenti consentiti dalla legge, possa aggiungere il 10% mancante. Sono tre delle proposte che il Gruppo Giovani Imprenditori di Unindustria ha lanciato durante '(T)here on tour - 'La storia e lo sviluppo della città. Nuove dinamiche del turismo per il territorio', l'incontro che si è svolto oggi pressa la Sala Regia di Palazzo dei Priori, a Viterbo. 'Sono tre obiettivi che possiamo raggiungere lavorando tutti insieme – ha detto Giulio Natalizia, Presidente Gruppo Giovani Imprenditori Unindustria – su cui tutti possiamo convergere. Noi siamo pronti a dare il nostro contributo di idee'. Natalizia ha ricordato come dopo l'appuntamento dello scorso 1 marzo a Roma con oltre 600 Giovani imprenditori provenienti da tutta Italia, il format farà tappa anche nelle altre province del Lazio. Dopo Rieti ora tocca al capoluogo della Tuscia.

'Viterbo è la città con il centro storico medioevale più vasto d'Europa e con le sue necropoli etrusche, con il meraviglioso quartiere medioevale di San Pellegrino, con lo storico Palazzo Papale, con il Duomo e le sue chiese, con le sue fontane, con la Rocca, con Villa Lante ed i suoi giardini all'italiana può giocare veramente un ruolo da protagonista' ha detto Alessandra Sensi, Presidente Gruppo Giovani Imprenditori Unindustria Viterbo. 'La nostra è una città ricca di risorse naturali e termali: la storica sorgente Bulicame, con l'intero bacino termale, è linfa vitale per lo sviluppo turistico. Abbiamo scelto di svolgere questa giornata di lavori nella sede più rappresentativa del governo comunale e abbiamo scelto di farlo insieme alle autorità e agli imprenditori locali che ogni giorno portano avanti le loro aziende tra mille difficoltà e di fronte a molti imprenditori del Lazio e di altre Regioni con le quali spesso ci confrontiamo'.

Durante l'incontro c'è stata la testimonianza di due Giovani imprenditori viterbesi Matteo Flati e Giovanni Riccardo Scuderi che hanno discusso di infrastrutture, mobilità e riqualificazione del centro storico con Simone Gorini, direttore Trenitalia Lazio trasporto regionale, ed Emanuele Nicoletti, esperto cultura, turismo e finanziamenti europei della Regione Basilicata.







Facebook Twitter Rss