ANNO 9 n° 319
Morte di Maria Sestina Arcuri: la procura aveva chiesto l'arresto del fidanzato
Respinta la richiesta, i pm viterbesi hanno presentato ricorso al Riesame
19/04/2019 - 17:50

VITERBO - Il 15 marzo scorso la procura di Viterbo aveva chiesto l'arresto di Andrea Landolfi Cudia, indagato per la morte della fidanzata, Maria Sestina Arcuri, ma il gip di Viterbo aveva respinto la richiesta. Per questo la Procura ha fatto ricorso al tribunale del riesame. Ecco la nota:

''In data odierna la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Viterbo ha depositato al Tribunale del Riesame di Roma atto di Appello avverso l’Ordinanza di rigetto della richiesta di misura cautelare, depositata in data 15 aprile 2019, già inoltrata dalla Procura il 15 marzo 2019, nei confronti di Landolfi Cudia Andrea in ordine al reato di omicidio (artt. 61 co. 1 n. 1, 575, 577 co. 1 n. 1 C.P.) in danno di Maria Sestina Arcuri''.






Facebook Twitter Rss