ANNO 9 n° 339
Morì sul lavoro nei boschi di Soriano: due arresti per omicidio colposo
Per il decesso di Dumitru Botan indagate anche due persone a piede libero
13/11/2019 - 07:15

VETRALLA - Due arresti per omicidio colposo e due indagati a piede libero. Per la morte di Dumitru Botan, il rumeno di 31 anni, residente a Vetralla, deceduto a seguito di un infortunio sul lavoro nei boschi di Soriano, sono finiti in carcere un italiano e un macedone che dovranno rispondere di omicidio colposo mentre sono indagati un rumeno e una italiana. Le misure cautelari sono state eseguite questa mattina all'alba dai carabinieri.

L'infortunio sul lavoro avvenne il 16 giugno scorso.

Secondo le ricostruzioni dei carabinieri, Dumitru Botan stava percorrendo a bordo di un trattore un tratto di strada battuta all'interno di un bosco per rimuovere della legna, quando, per cause ancora d'accertare, il mezzo agricolo si è rovesciato ed è caduto nel dirupo sottostante. Per il 31enne purtroppo non c'è stato nulla da fare.

Botan Dumitru che viveva a Cura di Vetralla ed aveva un regolare contratto di lavoro con un'azienda del posto, ha lasciato una moglie e due bambini piccoli.

I dettagli dell'operazione che hanno portato agli arresti di oggi saranno spiegati dal procuratore capo, Auriemma, e dal comandante provinciale dei carabinieri nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle 10,30.

Facebook Twitter Rss