ANNO 8 n° 141
Mister Sottili guarda già avanti: ''Cosenza squadra fastidiosa''
''Ci prepariamo bene, ma non abbiamo strutture adatte per allenarci''
15/02/2018 - 06:43

VITERBO - E' soddisfatto, Stefano Sottili. E sul volto infreddolito compare il sorriso dopo la lunga sofferenza dei tempi supplementari. Tutto faceva premettere bene: dopo appena 10 minuti il primo goal. Ma poi il nulla. Fino all'ultimo secondo: la beffa. Il pareggio della Paganese: ''In queste gare secche conta solo ed esclusivamente il risultato. Poi se andiamo ad analizzare potevamo fare molto meglio nella gestione della palla e chiudere il match. Abbiamo sbagliato molte ripartenze in superiorità numerica. Per le qualità e le caratteristiche che abbiano dovevamo evitarlo. Un passaggio del turno sofferto. Prendere goal a cinque secondi dalla fine mi ha un po' scocciato. Spero che Baldassin non si sia affaticato nei supplementari per aveva un fastidio. Con il Cosenza si giocherà il 28. E' una squadra fastidiosa e Braglia gli ha dato una quadratura. E' una squadra forte, ma a me sembra forte anche la Viterbese: non verranno a fare un passeggiata''.

E' onesto l'allenatore che, però, non è del tutto soddisfatto dagli impianti offerti dalla città che continuano a penalizzare la sua squadra che potrebbe dare di più se ne fosse messa in condizione: ''In questo momento la cosa che mi da più noia è non riuscire ad allenare la squadra come vorrei a causa del campo: la mattina è ghiacciato e quando piove non regge. Mi pesa fare avanti e dietro da Tarquinia. Se non ti alleni non puoi sperare che i giocatori imparino a fare cose da soli. Sinceramente siamo penalizzati. Loro non si lamentano e io non glielo faccio pesare. Adeguiamoci magari con il sorriso che non guasta mai''.

Massimiliano Favo, ex Viterbese, è rammaricato ma ammette la buona partita dei suoi prima di avvisare i gialloblu che il Cosenza, prossimo avversario di coppa, è un osso piuttosto duro: ''Siam una squadra giovane e sbarazzina, ma con dei concetti. Qua ci sono passato da allenatore e giocatore ed è sempre un piacere tornare. Ci tenevamo e usciamo con il rammarico perchè per come è andata ci avevamo fatto il palato. E' stata una bella partita e quando perdi così fa meno male. La Viterbese l'ho sempre seguita anche in televisione ed ha grandi qualità. Ha fatto giocare tanti ragazzi dal talento: non pensavo mettesse quasi tutti i titolari. Onore a Sottili che sta facendo marciare questa squadra. Il Cosenza sarà un ostacolo: è forte e fisico. Il nostro girone è davvero forte, sono squadre che hanno altri introiti. Spendono tanto e riempono gli stadi. Sono un lusso per la categoria''.





Facebook Twitter Rss