ANNO 9 n° 290
Mister Calabro: ''Sarebbe stato meglio evitare i supplementari''
L'allenatore gialloblu è soddisfatto, ma avrebbe preferito chiuderla prima
07/02/2019 - 06:50

VITERBO - (f.c.) C'è grande gioia nello spogliatoio viterbese. Si festeggia il passaggio in coppa raggiunto grazie ad una strepitosa vittoria sulla Ternana. Ma mister Antonio Calabro avrebbe preferito chiuderla prima: ''Forse non dovevamo andare ai supplementari perchè abbiamo avuto tante occasioni. Non ci voleva questo minutaggio in più perchè già giochiamo tanto. Certo, se poi il risultato è questo, ben venga ovviamente. Dopo il cambio di modulo la squadra è andata da sola. Io sono dell'idea che tutti devono fare tutto: l'attaccante deve difendere e il difensore deve andare avanti. Se avessimo fatto bene le verticalizzazioni iniziali, nelle ripartenze, secondo me l'avremmo chiusa prima. Dobbiamo migliorare su alcune piccole cose che poi magari ci fanno perdere e parliamo di marcature in area di rigore. Non sono preoccupato ma oggi dovevamo fare 45 minuti e ne abbiamo fatti 80 quindi dobbiamo essere bravi a livello mentale.

Alessandro Polidori è ancora una volta tra i migliori in campo. E questa volta la sua prestazione è stata piacevolmente completata dal goal: ''Era una partita con una grande squadra. Loro hanno una rosa importante e noi venivamo da tante partite consecutive: dobbiamo continuare così perchè la vittoria l'abbiamo meritata in pieno. A me piace giocare la palla in profondità e se alle prestazioni aggiungo il goal è perfetto. Mi piace fare il lavoro sporco se portiamo a casa la vittoria. Noi vogliamo arrivare fino in fondo cercando di fare il massimo. E' siuramente dura portare avanti tutte le competizioni ma questo è un grande gruppo che sta lottando e ce la metteremo tutta. Oggi l'importante era vincere anche se ai supplementari: ora meritiamo di dare continuità a risultati''.

Soddisfatto anche Andrea Coda dopo la sua prima presenza in maglia gialloblu: ''Non era facile, anche se nella prima partita si era visto qualcosa di buono nonostante le condizioni climatiche. Avevamo creato tanto, oggi potevamo chiuderla prima ma va bene così. Dobbiamo continuare a goderci il nostro cammino. Ringrazio il mister, il presidente e i compagni che mi hanno accolto benissimo. Non era facile per me stare a casa: ho bisogno di tempo, ma sto facendo dei lavoro specifici. Ho bisogno di qualche minutaggio piano piano e poi il mister farà le sue scelte. E' vero che abbiamo tante partite ma può anche essere un'arma a nostro favore perchè mantiene il ritmo. Nel nostro girone ci sono campi difficili, lo si capisce anche dall'aria che si respira. Ma noi dietro abbiamo gente esperta come Sini, Rinaldi o Atanasov. Quando c'è da mettere la gamba si mette. Certo, poi dobbiamo essere bravi a leggere la partita e capire cosa occorre e le dinamiche''.

L'unico rammaricato, in conferenza stampa è, ovviamente, l'allenatore della Ternana Alessandro Calori: ''Perdiamo uno dei nostri obiettivi, senza dubbio. Eravamo un po' contati e adattati: a tratti abbiamo fatto cose buone ma dobbiamo crescere caratterialmente. Ora bisogna sostenerli, ma devono tirare fuori qualcosa di più. Abbiamo avuto buone occasioni iniziali: abbiamo creato. Non avevamo grossi squilibri però credo, a parte il risultato che non lo dice, che stiamo migliorando. Bisogna insistere e lavorare''.





Facebook Twitter Rss