ANNO 7 n° 144
Menicacci: ''Questo
paese non ha bisogno
di continue polemiche
sterili e inutili''
17/02/2017 - 11:34

SORIANO NEL CIMINO - Riceviamo e pubblichiamo da Fabio Menicacci, sindaco di Soriano nel Cimino:

I fatti: sulla pagina Facebook del comune di Soriano nel Cimino viene pubblicata una determina della provincia di Viterbo inerente i lavori di sistemazione della frana di via Boccafatta, una mamma chiede informazioni sui lavori della palestra delle scuole elementari (cantiere peraltro di pertinenza del ministero e non del Comune) e il Sindaco risponde.

Fin qui nulla di strano o quasi, poi interviene l'utente Soriano Devid Insieme, persona non identificata riconducibile alla lista Scegli Soriano (attualmente all'opposizione), con insinuazioni su ''strani blocchi ai lavori'', ''verità nascoste'' e ''fantomatici ritardi nei pagamenti''.

In realtà sarebbe bastato consultare il sito internet della scuola stessa per trovare un comunicato del 22 dicembre, contenente le motivazioni della sospensione dei lavori, fornite, tra l'altro, proprio dalla ditta esecutrice dei lavori che riportiamo integralmente: ''Facendo seguito alla variante in oggetto, già approvata da codesto comune, si fa presente che sono state recentemente introdotte nuove procedure che regolamentano le approvazioni delle varianti, da parte del provveditorato lavori pubblici. In particolare, l'ottenimento delle suddette, autorizzabili soltanto dal dirigente responsabile in accordo alla vecchia procedura, devono essere ratificate anche dal comitato dell'ente appaltante, con tempistiche autonomamente calendarizzate e, purtroppo, non prevedibili dalla scrivente. Per quanto sopra, la sottoscritta impresa comunica che i lavori in oggetto sono stati sospesi, in attesa che il comitato suddetto emetta la predetta ratifica, che sarà sollecitata a cura della scrivente''.

Ad otto mesi dalle elezioni, è francamente desolante questa continua volontà di far polemica a tutti i costi, un modo di fare opposizione che di costruttivo non ha nulla; questo paese non ha bisogno di chiacchiere inutili. Andiamo avanti, ogni giorno più convinti della bontà del nostro modo di amministrare, sempre disponibili ad ascoltare le critiche laddove vengano manifestate in maniera pacata e soprattutto rispettosa del lavoro altrui.







Facebook Twitter Rss