ANNO 7 n° 263
Mencarini: ''Una campagna elettorale tra la gente''
Ultimo appuntamento con il candidato sindaco prima del ballottaggio
23/06/2017 - 09:55

TARQUINIA - Riceviamo e pubblichiamo dal candidato sindaco Pietro Mencarini:

Si conclude una campagna elettorale particolarmente lunga e per molti aspetti difficile.

Difficile perchè mentre dal nostro canto abbiamo sempre cercato di mantenere una linea propositiva e corretta, senza cercare di illudere i cittadini e senza voler screditare sul piano personale i nostri avversari, compreso quello che domenica affronteremo al ballottaggio, sul quale invece, volendo, ne avremmo avute di cose da dire, dall'altra parte invece abbiamo assistito agli show del nostro avversario e dei suoi sodali, che oggi vogliono cercare di passare da vittime dopo aver proclamato falsità e tentato in tutti i modi di gettare fango su di me e sulle persone che mi hanno accompagnato in questa campagna elettorale e che mi accompagneranno nella mia esperienza da Sindaco, nel caso in cui domenica i Cittadini vorranno concedermi questa opportunità e questo onore.

Abbiamo preferito lasciare agli altri il modo meschino di fare campagna elettorale ed abbiamo voluto parlare al cuore della gente, guardare le persone negli occhi.

Abbiamo incontrato tantissimi cittadini e con tutti abbiamo parlato del futuro di Tarquinia, esponendo le nostre idee ed ascoltando le loro proposte.

Abbiamo preferito i progetti concreti e realizzabili ai sensazionalismi ed alle opere strabilianti ed irrealizzabili presentate dagli altri.

Abbiamo illustrato in maniera molto semplice e molto chiara quali opportunità saremo in grado di offrire ai vari settori dell'economia tarquiniese, dall'agricoltura al turismo, passando per la riqualificazione delle aree in degrado e delle strutture che vogliamo trasformare in centri che creino occupazione per i nostri giovani, promuovendo il prodotto Tarquinia con strategie di marketing legate alle sue caratteristiche migliori, garantendo una vicinanza costante tra l'Amministrazione Comunale ed il Cittadino, che non dovrà più sentirsi estraneo a casa propria.

Abbiamo presentato progetti ed idee in linea con la storia della nostra Città, che non ha bisogno di diventare chissà cosa, ma che ha bisogno soltanto di riscoprire ed apprezzare se stessa, perchè non le manca nulla in termini di risorse naturali, storiche ed artistiche per tornare ad essere competitiva su tutti i fronti.

Questa sera chiuderemo la nostra campagna elettorale presso la Sala Grande della Biblioteca, alla Barriera San Giusto alle 19, nella stessa maniera con la quale l'abbiamo affrontata, in mezzo alla gente, per ascoltare ancora una volta quello che ha da dirci e da chiederci, per dare risposte a tutte le domande, per riportare il senso della partecipazione tra i tarquiniesi e restituire spirito di appartenenza ai valori della nostra Comunità.

Vogliamo avere l'ambizione di guidare il Comune di Tarquinia rappresentando e tutelando tutti i Cittadini, anche quelli che non ci hanno votato e che non ci voteranno domenica, perchè Tarquinia ha bisogno di tornare ad un clima di distensione e non di odio.

Noi abbiamo messo in campo le nostre competenze, la nostra voglia di fare, il nostro senso di appartenenza alla Città che amiamo e che viviamo quotidianamente.

Noi ci siamo oggi e ci saremo dopo il 25 giugno, e vogliamo lanciare un appello affinchè i Cittadini vadano a votare in massa e sostengano la mia candidatura, basata sulla trasparenza e sul forte legame con la nostra storia ed il nostro territorio, per restituire a Tarquinia la serenità che merita e darle l'opportunità di un futuro sostenibile.







Facebook Twitter Rss