ANNO 9 n° 144
Marano-Neglia e la Viterbese cala il tris
Sconfitto 3-0 il Pontedera: i gialloblu restano imbattuti al secondo posto
09/10/2016 - 16:38

di Stefano Renzo

VITERBO – La Viterbese granitica e cinica quanto basta mantiene il secondo posto della classifica, ottiene la quarta vittoria consecutiva, allunga la sua serie positiva e l’imbattibilità del portiere Iannarilli arriva a 483 minuti. Tutto ciò alla luce del successo, sofferto fino a dieci minuti dalla fine, per 3 a 0 ottenuto sul Pontedera grazie alle reti messe a segno dai due cannonieri della formazione gialloblu, Neglia (doppietta) e Marano, giunti rispettivamente a 5 e 4 gol personali.

Mister Cornacchini non cambia assetto, conferma il 4-3-3, ma fa girare qualche uomo. Va in panchina Cruciani (ha saltato gli allenamenti di giovedì e di venerdì) e a centrocampo viene confermato Marano, in difesa un turno di riposo a Varutti che lascia il posto a Pacciardi, in attacco tridente Neglia, Sforzini e Diop. Sul fronte ospite, mister Indiani attua una piccola rivoluzione, anche nel modulo tattico proponendo un 3-4-3. Vanno in panchina Kabashi, Cais, Calcagni, entrano Bonaventura, Polvani e Calò.

Partono forte gli ospiti che al 7’ potrebbero sbloccare il risultato se Iannarilli non compisse un miracolo deviando in angolo un tiro ravvicinato di Bonaventura a conclusione di un contropiede devastante. La Viterbese da questo scampato pericolo trova la forza per reagire e comincia a guadagnare campo costringendo i toscani a coprirsi un po’. Al 16’ buona doppia occasione per i gialloblu con un tiro dal limite di Marano respinto d’intuito da Lori mentre sulla ribattuta Neglia al volo mette di poco sopra la traversa. Il Pontedera in non possesso copre bene con i centrocampisti che ripiegano, la Viterbese trova pochi spazi per impostare l’azione offensiva ed il ritmo è più compassato rispetto ai primi minuti di gioco.

Al 24’ i padorni di casa passano in vantaggio al termine di una bella azione manovrata. Dierna dalla propria area apre per Pacciardi che lancia in contropiede Neglia il quale giunto al limite dell’area toscana appoggia per Marano che, smarcato, trova tempo e modo per piazzare un tiro chirurgico che non concede scampo al portiere dei toscani. Il Pontedera, assorbito il colpo, non demorde e cerca di avanzare il baricentro del proprio gioco per mettere in difficoltà i padroni di casa. Al 30’ Calò dal limite manda abbondantemente fuori, al 40’ Iannarilli di pugno libera su Santini mentre sul fronte viterbese al 43’ Neglia lanciato verso il gol da Cuffa viene fermato per un fuorigioco molto dubbio per tutti.

All’inizio della ripresa tornano in campo i 22 del primo tempo ed al 58’ Neglia tira debolmente in porta dal limite quando sarebbe più opportuno l’appoggio per Sforzini smarcato all’altezza del dischetto del rigore. Due minuti dopo Santini ha l’occasione per pareggiare ma il suo colpo di testa dalla breve distanza non inquadra lo specchio della porta difesa da Iannarilli.

Al 59’ il primo cambio per la Viterbese con Cruciani che rileva Marano: tatticamente cambia nulla nello scacchiere gialloblu che cerca di chiudere gli spazi agli avversari che cercano di pressare la squadra avversaria all’interno della sua metà campo. Adesso insomma, sono i toscani che cercano di fare la partita nel tentativo di annullare lo svantaggio. Al 73’, quando il Pontedera ha già effettuato due cambi e la Viterbese ha messo in campo Varutti per Diop, la Viterbese apre con Celiento un contropiede tre contro uno ma invece di servire uno dei due compagni meglio piazzati tenta il diagonale vincente che finisce sul fondo. Occasione davvero ghiotta gettata alle ortiche. Un minuto dopo ci prova Varutti con un pallonetto che colpisce la parte superiore della traversa.

Il raddoppio dei padroni di casa arriva all’85’ quando Invernizzi parte in contropiede si vede respingere dalla difesa il tiro che finisce sui piedi di Neglia che da trenta metri trova l’angolino baso dove Lori non può arrivare. Il capocannoniere della Viterbese realizza la doppietta personale tre minuti dopo al termine dell’ennesimo contropiede questa volta aperto da Cenciarelli lucido a servire il compagno completamente smarcato.

 

VITERBESE – PONTEDERA

 

VITERBESE (4-3-3): Iannarilli; Celiento, Scardala, Dierna, Pacciardi; Marano (59’ Cruciani), Cuffa, Cenciarelli; Neglia, Sforzini (80’ Invernizzi), Diop (71’ Varutti). A disp.: Pini, Mallus, Belcastro, Paolelli, Bernardo, Ansini, Pandolfi, Cardore, Mazzolli. All. Cornacchini.

PONTEDERA (3-4-3): Lori; Vettori, Polvani, Corsinelli (68’ Zappa); Risaliti, Calò, Della Latta, D. Gemignani (68’ Cais); Disanti, Santini, Bonaventura (78’ Udoh). A disp.: Citti, Giacomel, Borri, A. Gemignani, Chella, Calcagni, Videtta, Kabashi. . All. Indiani.

ARBITRO: Vito Mastrodonato di Molfetta

ASSISTENTI: Andrea Bologna e Carmine Graziano di Mantova.

MARCATORI: Marano, 24’;

NOTE. Ammoniti Celiento, Sforzini (V), Santini (P). Angoli; Spettatori meno di 2mila; tempi di recupero 0’ pt; .

VITERBO - 





Facebook Twitter Rss