ANNO 9 n° 349
''Mai con il Pd, mai con Nocchi, mai con Panunzi''
Presentata la lista Tuscia tricolore: ''Puntiamo ad eleggere tre candidati''
02/12/2019 - 15:43

VITERBO - ''Mai con con il Pd, mai con Nocchi, mai con Panunzi''.

Lo ha scandito ad alta voce Gianluca Grancini durante la presentazione oggi pomeriggio dei candidati della lista Tuscia tricolore alle elezioni provinciali. ''Nessun inciucio'' ha ribadito anche Massimo Giampieri, portavoce di Fratelli d’Italia a Viterbo. Posizione confermata da Paolo Bianchini: ''E’ come se Fratelli d’Italia a livello nazionale si prestasse a fare da stampella al governo di Giusppe Conte, impossibile''.

Liberato il campo dallle indiscrezioni di stampa circolate in questi giorni, si è passati alla presentazione della lista.

''Queste strane elezioni non ci entusiasmano – ha detto Giampieri -. Preferivamo quando potevamo relazionarci con le persone. Bisogna adeguarsi. I rapporti di forza rispetto all’ultima votazione sono cambiati. Il centrodestra ha conquistato molti Comuni, i più grandi''.

Come mai la decisione di presentarsi da soli? ''Ci siamo resi conto confrontandoci con il territorio che gli spazi per una lista unitaria erano difficil: 12 devono essere i consiglieri, fare una lista di 4 gruppi diventava complesso. Sentendo il territorio abbiamo valutato che era preferibile mettere in piedi una lista autonoma che condivide la politica di centrodestra. Dopo le votazioni i nostri voti si sommeranno con gli altri del centrodestra''. La lista allora: ''Si chiama Tuscia tricolore perché anche se molti candidati sono di Fratelli d’Italia, in provincia ci sono tante liste civiche anche trasversali, alla luce di questo abbiamo avuto la necessità di partecipare in maniera unitaria, ma con un simbolo che fosse indipendente''.

''Tuscia tricolore – ha aggiunto Grancini – punta a ottenere tre candidati, L’ultima volta è stato eletto Grancini con 42 voti in tutto il territorio. Oggi solo per la presentazione della lista hanno fermato più di 50 persone''.

Bordate a Nocchi per la decisione di approvare il bilancio previsionale a pochi giorni dal voto, una manovra, a detta di FdI, che potrebbe condizionare il risultato delle elezioni, per questo i partiti del centrodestra hanno chiesto l'intervento del prefetto. Bordate anche per alcune assunzioni decise di recente, sulle quali FdI ha invitato Nocchi a fare marcia indietro.

''Se poi vogliamo parlare dei fatti, basti ricordare che per le strade della provincia sono stati stanziati solo 400mila euro, come è possibile con una cifra tanto esigua eseguire la manutenzione'', ha detto acora Grancini.

Ecco la lista di Tuscia tricolore: l’uscente Gianluca Grancini (Viterbo), Cecilia Paolucci (consigliera di Castel Sant’Elia), Leopoldo Liberati (vicesindaco di Tuscania), Alberigo Boccolini (Monterosi), Roberto Camilli (vicesindaco di Soriano nel Cimino), Sandro Leonardi (Montefiascone), Simona Fabi (San Lorenzo nuovo), Claudia Mercuri (Sutri), Alessandro Pontuale (Caprarola), Tatiana De Masi (Monterosi), Pietro Maria Ferri (Civitella d’Agliano), Simonetta Coletta (Civita Castellana).






Facebook Twitter Rss