ANNO 8 n° 144
Madonna del Ponte: si rinnova la tradizione
Emozioni e tanta gente ieri a Marta per la Barabbata
15/05/2018 - 17:55

MARTA - E’ stata una giornata piena di emozioni quella della Barabbata, evento storico che si è svolto ieri a Marta.

L’evento, chiamato anche “Festa della Madonna Santissima del Monte” o “Festa delle Passate”, è iniziato all’alba, precisamente alle 4:30, quando è stato suonato il secolare tamburino, accompagnato da spari di bombe, dal suono delle campane e dai cori dei Passanti che sfilano per le vie del paese. Alle 9:00 si è radunato il corteo storico, formato da quattro categorie: Casenghi, Bifolchi, Villani e Pescatori, che ha attraversato tutto il paese fino al santuario della Madonna del Monte per portarle le sue offerte.

Il corteo si è fatto strada tra gli applausi della folla, mentre dai balconi venivano lanciati petali di fiori. A fare da cornice la banda musicale, i ceri, il clero, le autorità, e il popolo con in testa il gonfalone municipale.

Proprio al santuario è stata celebrata la Santa Messa. Al termine, le quattro categorie hanno effettuato le tradizionali Passate, ovvero i tre giri che il Passante compie entrando in chiesa dalla porta principale, attraversando l’area sacra e uscendo sul sagrato dalla porta comune del convento. Durante questo terzo passaggio ogni rappresentante ha lasciato un dono sull’altare come da tradizione e ogni Passante ha ricevuto la ciambella.

Dopo pranzo, il parroco ha impartito la benedizione ai Passanti dalla finestra del municipio.

Tantissimi i turisti che da tutta Italia sono venuti ad assistere alla storica manifestazione martana. Casenghi a cavallo, capanne dei pastori, fontane dei villani ricoperte di fiori, frutta e ortaggi, barche dei pescatori piene di pesce, bifolchi con i buoi maremmani e i vecchi aratri, hanno collaborato per creare un clima di tradizione e festa che ha ammaliato tutti i visitatori.

La celebrazione è molto sentita a Marta e si tramanda di generazione in generazione. Per questo non sono mancati i bambini all’interno del corteo, accompagnati dai loro papà.

La giornata si è conclusa alle 22:30, con uno spettacolo pirotecnico sul lungolago.

 






Facebook Twitter Rss