ANNO 10 n° 17
Lupa-Viterbese, settore ospiti aperto, per il momento
07/02/2015 - 01:38

di Tommaso Crocoli

VITERBO - Nell'incertezza generale che aleggia sulle sorti di Lupa Castelli - Viterbese, gara che si sta già disputando fuori dal campo ben prima del fischio d'inizio dell'arbitro, proviamo a ricostruire il mosaico della sfida a partire dalle poche notizie sicure.

La data, innanzitutto: occhi puntati, oggi pomeriggio alle 15, sulla sfida tra la Rappresentativa Serie D e il Torino, valida per la terza giornata della Viareggio Cup. I ragazzi della selezione dilettanti hanno ottime possibilità di passare il turno: contro i granata basta un pareggio, o addirittura una sconfitta nell'eventualità di una mancata vittoria dei messicani del Santos Laguna impegnati contro l'Empoli. In caso di qualificazione, ecco che Lupa Castelli - Viterbese, al momento in fissata per mercoledì 11 febbraio, slitterebbe d'ufficio di una settimana, il 18 febbraio sempre alle 14.30.

L'altra incognita riguarda la possibile chiusura del settore ospiti dello stadio di Rocca Priora, che impedirebbe ai tifosi della Viterbese Castrense di seguire da vicino i propri beniamini nella sfida dell'anno. Su questo fronte arrivano notizie positive: il questore, ricevuto il rapporto del sopralluogo fatto nell'impianto lo scorso lunedì, si è preso qualche giorno di tempo per decidere sul da farsi. Al vaglio ci sono opzioni alternative, come la possibilità di far accomodare in tribuna i supporter viterbesi. Al momento non sono state ancora ufficiliazzate limitiazioni al contario, ad esempio, della sfida tra Olbia e Sora che sarà disputata senza la presenza del tifo ospite.

Per avere una conferma definitiva e scongiurare brutte sorprese dell'ultimo momento, bisognerà aspettare ancora qualche ora. I tifosi gialloblu, intanto, continuano a organizzarsi in vista di un possibile esodo verso i Castelli romani. Niente pullman, vista la precarietà della situazione che impedisce di allestire il trasporto di massa in maniera adeguata. Ma tante macchine col motore già caldo pronte a imboccare, in caso di via libera, la strada per Rocca Priora.





Facebook Twitter Rss