ANNO 9 n° 21
Luminarie di Natale, dal Comune 42mila euro
Stanziata in bilancio la somma da rimborsare agli organizzatori degli allestimenti
06/01/2019 - 07:34

VITERBO – Oltre 40mila euro per illuminare le vie della città durante il periodo natalizio. Per rendere magico e accogliente ogni scorcio di Viterbo e delle sue piccole frazioni, San Martino al Cimino e Grotte Santo Stefano.

42mila e 400 euro. È questa la somma che per il Comune di Viterbo ha stanziato in bilancio per gli allestimenti delle festività appena concluse.

Ad organizzare le luminarie nel capoluogo della Tuscia, la ConfCommercio, la Fondazione Caffeina, l’Associazione Centro Vivo, il Comitato per i Festeggiamenti Pianoscarano – Carmine - Salamaro, che si sono occupati di far brillare e installare le luci in 28 vie della città: a loro spetterà un rimborso pari a 37mila 650 euro.

Della cifra restante, poco meno di 5mila euro, dovranno ''accontentarsi'' le due piccole frazioni di San Martino al Cimino e Grotte di Castro, alle quali andranno rispettivamente 3mila euro e mille 750 euro, che scivoleranno nelle casse della Pro Loco, del Consorzio Mercatino di Natale e del G.P.A.L..

Come tengono a precisare da Palazzo dei Priori, le somme stanziate in bilancio rappresentano un contributo economico a parziale copertura delle spese sostenute dalle varie associazioni per il noleggio, il montaggio e lo smontaggio delle luminarie. Circa il 70 percento del totale, ‘’che verrà comunque liquidato esclusivamente a seguito di regolare rendicontazione delle spese sostenute’’.







Facebook Twitter Rss