ANNO 9 n° 230
L'inferno di Dante in chiave moderna
Successo per la rappresentazione degli studenti dello Scriattoli, domani si replica
03/06/2019 - 13:08

VETRALLA - Gli studenti interpretano in chiave moderna Dante ed è subito un successo. Lo spettacolo messo in scena giovedì scorso dagli alunni della 2° D della scuola secondaria, sede di Cura, dello Scriattoli di Vetralla oggi, è stato subito un successo.

Originalissima la rappresentazione dell'Inferno messa in piedi dai ragazzi che hanno interpreteranno Dante, Virgilio, Minosse, Caronte, Lucifero, il Conte Ugolino, Paolo e Francesca sulle note di una colonna sonora che è stata la chiave per la rivisitazione dell'opera dantesca.  Si inizia con “Shine on you crazy diamond” dei Pink Floyd per ricreare la suggestione quasi sulfurea dell’inferno, si prosegue con “Donnamia” di Branduardi per ricordare Beatrice, con il “Cantico dei drogati” di Fabrizio De André per la discesa agli inferi, con “Compagno di scuola” di Antonello Venditti quando si parla di Paolo e Francesca. Fino al termine sulle note de “Il cielo” di Renato Zero.

La particolarità del lavoro, grazie alla scenografia di Alfonso Talotta, docente di Arte e immagine, che ha curato anche la colonna sonora, sta nella costruzione dello spettacolo: i docenti hanno usato chiavi diverse per appassionare gli alunni facendo leva sulle loro potenzialità e su un lavoro interdisciplinare che ha coinvolto diverse materie di studio dall’italiano alle lingue passando per l’arte, la musica e la motoria. Un approccio innovativo e sicuramente di grande appeal per i ragazzi all’opera dantesca. La professoressa Giulia Mileto ha invece curato l'adattamento al testo e la preparazione dei ragazzi.

La scenografia si incentra invece su tre elementi: la “Selva oscura” che diventa una lunga via di grigi ed anonimi palazzi senza porte e finestre, il trittico centrale con le anime, maschere senza corpo, la porta del’inferno dantesco accesso al primo dei regni dell’oltretomba.

Dopo il successo di giovedì scorso, si replica domani alle 10,30 nella sala polivalente della scuola di Cura e poi il 6 settembre in occasione dei festeggiamenti di Santa Maria del Soccorso a Cura di Vetralla nella piazzetta antistante la scuola.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO







Facebook Twitter Rss