ANNO 8 n° 353
L'importanza del settore agroindustriale nel viterbese
07/08/2018 - 16:32

Nel viterbese, e principalmente nei terreni della Tuscia le possibilità date dal settore agroalimentare crescono sempre di più. Questo terreno grazie alla sua origine vulcanica è considerato fertile e idoneo alla coltivazione di innumerevoli varietà di verdura, frutta, piante e fiori.

Il settore agroindustriale nel viterbese grazie proprio alla sua fertilità produce prodotti che sono famosi in tutto il mondo. Tra i principali prodotti troviamo i vigneti della Tuscia, come quelli che vanno da Vignanello a Montefiascone. Le coltivazioni dei vigneti sono alla base dell’agricoltura di queste zone e permette di produrre vini di prima qualità.

L’agricoltura della Tuscia però prevede anche diverse coltivazioni di piante, fiori ed erbe che presentano un alto valore di produzione. Tra i prodotti che portano maggiori profitti c’è sicuramente lo zafferano, l’oro del terreno, una spezia altamente preziosa e costosa. Oltre allo zafferano ci sono i fiori come la lavanda e le petunie. Infine, in questa zone è molto proficua la coltivazione dei frutti di bosco.

L’aumento delle aziende e imprese agroalimentari nel viterbese

Durante il 2017, specialmente nel primo semestre, è stato notato un incremento pari allo 0,6% delle imprese aperte sul territorio, almeno secondo quanto riportato dai registri della Camera di Commercio di Viterbo. A fine giugno l’anno scorso le imprese artigiane sul territorio erano 7469, mentre quelle agroalimentari registrate sono pari a 37,678.

Come si può notare dai dati il settore agroalimentare della Tuscia nel viterbese aumenta sempre di più. Il motivo dipende dal voler valorizzare una terra che ha molto da offrire sotto questo punto di vista. La valorizzazione, l’innovazione e la ricerca di nuovi metodi di coltivazione, di nuovi mezzi di industrializzazione più sana e rispettosa del territorio, stanno portando una crescita che non può che denotare un andamento positivo anche in campo lavorativo e formativo.

Il lavoro in campo agroalimentare e l’investimento sul futuro e la formazione

Per riuscire a migliorare sempre più l’andamento positivo delle imprese del viterbese e della Tuscia è necessario investire sulla formazione dei giovani, che potranno specializzandosi trovare un lavoro e soprattutto riuscire a rendere ancora più ricca la terra nella quale si vive. Per riuscire ad avvantaggiare i giovani che vogliono lavorare in questo settore, è possibile formarsi in materia, ad esempio l’Università Telematica a Viterbo, ha istituito un corso di laurea in Ingegneria agroalimentare, gestito da Unicusano.

Questo corso di laurea in ingegneria agroalimentare permette di ottenere la formazione necessaria per riuscire a ottenere davvero un valore aggiunto e un lavoro dalla terra nella quale si vive. Infatti, il Viterbese presenta un assetto economico altamente legato con l’industria agricola e con i prodotti che caratterizzano quest’area.

Studiare in questo campo, come abbiamo visto dalle indagini e dall’aumento delle imprese che hanno aperto nel 2017, sicuramente permetterà di ottenere un lavoro in tempi brevi dopo la laurea, investendo sul proprio territorio e aiutando la terra in cui si abita a crescere, senza la necessità di dover lasciare la propria casa e i propri affetti per andare alla ricerca del lavoro.






Facebook Twitter Rss