ANNO 10 n° 19
L'ex portiere del Milan Amelia: ''Montefiore? Inadeguato per la Lega Pro''
L'ex portiere del Milan Amelia parla dell'impianto che ospiterà la Viterbese
12/02/2015 - 12:59

VITERBO - Che il Montefiore di Rocca Priora, stadio dove gioca la capolista del girone G Lupa Castelli Romani e che ospiterà mercoledì 18 la Viterbese, non fosse proprio un gioiello lo si intuiva ormai da tempo. Al punto che il big match in programma tra pochi giorni sarà disputato a porte chiuse, a causa dell'inagibilità dell'impianto in concomitanza con dei lavori in corso nell'area. 

Sulla struttura si è espresso in settimana anche l'ex portiere del Milan e della Nazionale Marco Amelia, uno che del Rocca Priora, squadra che milita nel campionato di Promozione, è presidente onorario, e che dalle parti dei Castelli romani aveva investito per creare una piccola cittadella dello sport che fosse punto di riferimento per tutta la zona.

Da qui anche l'idea di ospitare tra le proprie mura la Lupa Castelli Romani, attuale capolista del girone di serie D. Amelia, che aveva anche scelto di tornare a indossare i guantoni per difendere i pali della propria squadra, ha deciso in questi giorni di continuare la seconda fase della sua carriera a Perugia.

Dalla querelle con l'amministrazione castellana di queste ore, che verte sulla gestione del progetto, emergono però considerazioni sul Mirafiore, impianto finito nell'occhio del ciclone proprio a ridosso della sfida con la Viterbese Castrense e che aveva fatto tuonare la famiglia Camilli: ''Che un impianto non è pronto a ospitare partite del genere non possiamo scoprirlo a metà stagione'' la stizzita replica della società gialloblu.

Parole che trovano un'ideale sponda nei commenti di Amelia, che in polemica con l'amministrazione locale, ha spiegato al sito castellano ilmamilio.it: ''Sono mesi che sollecitiamo il Comune e il sindaco Damiano Pucci per interventi straordinari sull'impianto Montefiore ma che nessuno si è mosso. Mi ero fermato perché volevo fare qualcosa di importante a Rocca Priora. Ho appurato che non è possibile. E siamo ormai fuori tempo massimo. Se la Lupa Castelli romani dovesse portare la serie C non potrebbe mai giocare qui: così finisce tutto. Il Montefiore poteva diventare qualcosa di importante ma non se ne farà nulla. La delusione? Si taglia a fette. Ma anche così non si può andare avanti perché urgono interventi seri''.





Facebook Twitter Rss