ANNO 9 n° 295
Le giornate della Castagna all'insegna della solidarietà
Alla Cantina di Santa Corona la cena di Viterbo con Amore
06/10/2019 - 08:48

CANEPINA - Nella Cantina di Santa Corona, gestita dal comitato che organizza le feste patronali di Canepina, ha preso il via la XIX campagna di solidarietà di Viterbo con Amore. Un appuntamento che si ripete ogni anno e che viene realizzato grazie alla collaborazione dell’associazione di volontariato viterbese con il sindaco di Canepina Aldo Moneta, con il Comitato festeggiamenti di Santa Corona 2019-2020 e con la Pro Loco di Canepina. Come sempre numerose le presenze delle associazioni di volontariato della Tuscia e tantissimi i sostenitori che partecipando ad un momento solidale di raccolta fondi hanno potuto gustare i piatti tipici canepinesi abilmente cucinati dalle donne del comitato di Santa Corona.

Il sindaco di Canepina Aldo Moneta, nel salutare i presenti, ha ribadito il legame indissolubile che lega la comunità che rappresenta all’associazione Viterbo con Amore. “È un onore per noi dare il via alle Giornate della castagna – ha proseguito il sindaco – con questa immancabile cena di solidarietà. È un’amicizia che si rinnova ogni anno e che costituisce ormai una tradizione. Tutta la comunità di Canepina vuole essere accanto al mondo della solidarietà anche con questo tipo di iniziative”.

Presente alla cena anche l’assessore regionale ai Servizi sociali Alessandra Troncarelli che ha sottolineato nel suo discorso l’attenzione costante e concreta che la Regione Lazio rivolge al mondo del volontariato.

Ancora una volta quindi la cena di solidarietà è stata l’occasione in cui Viterbo con Amore ha presentato gli obiettivi del programma di solidarietà per la stagione 2019 – 2020. I progetti scelti sono quelli di: Fondazione Oltre Noi (Viterbo) – Sportello 112, progetto che prevede la costituzione di una rete di ascolto tra famiglie speciali di Viterbo e della Tuscia per il dopo noi; A.S.D. Il volo (San Lorenzo Nuovo – VT) – Occupiamoci… con lo sport, esperienze ricreative e riabilitative integrate, rivolte a giovani in età preadolescenziale e adolescenziale con lievi disabilità e difficoltà relazionali; The Angels NGO (Mbeya Tanzania) – Monduli, supporto materiale e affettivo a bambini in stato di abbandono familiare; Parrocchia di Santa Barbara (Viterbo) – Giochi senza… barriere, progetto in collaborazione con il Comitato festeggiamenti di Santa Barbara, che prevede la realizzazione di un’area giochi “senza barriere” in uno spazio della parrocchia. Presenti alla serata anche alcuni rappresentanti del Comune di Viterbo: l’assessore Alessia Mancini, il presidente della Consulta del volontariato Sergio Insogna, i consiglieri comunali Chiara Frontini, Lina Delle Monache, Alvaro Ricci e Gian Maria Santucci.

Il presidente di Viterbo con Amore Domenico Arruzzolo ha consegnato una targa a ricordo della serata al sindaco Aldo Moneta, al presidente del Comitato Santa Corona, Getullio d’Alessandro, e al vicepresidente della Pro Loco, Mario Filippi.

“Oggi più che mai è una giornata speciale – ha sottolineato Domenico Arruzzolo – infatti proprio il 4 ottobre di 18 anni fa è nata la nostra associazione. In questi anni tanti sono stati gli obiettivi realizzati grazie alle campagne di solidarietà intraprese e alla generosità di tante persone e tanti amici che ci hanno sostenuto e che continuano a farlo ancora oggi. Siamo ancora qua, convinti che solo attraverso una rete solidale si possano realizzare progetti e interventi a favore di chi è più debole e bisognoso. Grazie a tutti voi e a tutti coloro che ritroviamo sempre al nostro fianco. Grazie in particolare al sindaco di Canepina, al Comitato Santa Corona e alla Pro Loco per questa fantastica serata”.

L’associazione Viterbo con Amore ha raggiunto la maggiore età e, cosciente di questa ulteriore responsabilità anagrafica, è pronta a partire per la XIX campagna di solidarietà con tante iniziative in programma nei prossimi trecentosessantacinque giorni.







Facebook Twitter Rss