ANNO 9 n° 204
Lavoro, ecco il tasso di occupazione nella Tuscia
Per Istat e Sole24Ore sopra la media Montalto e Tarquinia, giù invece Calcata e Corchiano
17/04/2019 - 00:35

VITERBO – (S.C.) ''Occupatissimo'' il litorale, mentre ''poco impegnata'' la parte più a sud della Tuscia. E’ questo, in sintesi, il risultato che emerge dal lavoro di analisi svolto dai giornalisti de Il Sole24ore sui dati forniti dal Ministero dell’Economia e dall’Istat.

Esaminando le dichiarazioni dei redditi del 2018, gli analisti di Infodata hanno potuto determinare il numero di persone con una occupazione su base comunale. Questo valore è stato poi rapportato alla popolazione residente al 1 gennaio 2018, sempre su base comunale, censita da Istat. Per questo studio, il raffronto è stato fatto con la sola popolazione attiva, quella cioè compresa tra i 15 ed i 64 anni di età. Come spiegato dagli stessi autori, questo dossier non ha un valore scientifico ma prova a spiegare in quale maniera si dispieghi sul territorio il fenomeno della disoccupazione.

Il dato generale emerso da questo calcolo è che il tasso di occupazione nazionale è pari al 61,51%. Nella Tuscia sono solo 7 i comuni che riescono a superare questa percentuale: Monte Romano (67,25%), Montalto di Castro (66,89%), Arlena di Castro (66,05%), Tarquinia (63,61%), Latera(62,24%), Vitorchiano(61,88%), Orte (61,72%).

Secondo il dossier, la situazione complessiva dalla provincia di Viterbo è di poco al di sotto della media, ma ci sono situazioni particolarmente negative, come quelle registrate a Calcata, Corchiano e Proceno. In questi tre comuni infatti, il tasso di occupazione della popolazione tra i 15 ed i 64 anni è al di sotta della quota del 50%. Per concludere, a livello nazionale il colpo d’occhio sulla mappa non stupisce: le regioni del Sud presentano un tasso di occupazione decisamente inferiore rispetto a quelle del Nord.






Facebook Twitter Rss