ANNO 9 n° 260
''L'aureola di Santa Rosa rappresenti la nostra città di Viterbo''
Il vescovo Fumagalli: ''Il suo messaggio ancora vivo e attuale. La nostra comunità brilli della fedeltà al suo insegnamento''
23/08/2019 - 06:45

VITERBO - Santa Rosa da ieri sera brilla in cima a Gloria e splende di una luce nuova e intensa. Come annunciato nel pomeriggio, sulla nuca della statua è stata posizionata un'aureola che, grazie a un'illuminazione a led, rende più suggestiva l'immagine. La novità, voluta quest'anno da Raffaele Ascenzi e presentata ieri insieme al costruttore Vincenzo Fiorillo, è piaciuta ai viterbesi che ieri sera si sono affollati a San Sisto. Apprezzata molto anche dal vescovo Fumagalli che ha incentrato il suo intervento, prima della tradizionale benedizione, proprio aull'aureola.

''Santa Rosa - ha detto il vescovo - ha una magnifica aureola e posizionata in alto sarà ancora più splendida. Vorrei che l'aureola rappresenti la città di Viterbo, cioè noi devoti che attraverso il nostro comportamento, la solidarietà e la gioia testimoniamo l'attualità del messaggio di Santa Rosa. Può essere un impegno che ci porta a una maggiore coerenza di vita, alla condivisione con coloro che hanno meno di noi, ad una fraternità maggiore, a una amicizia condivisa, sull'esempio di Santa Rosa. Mi piacerebbe - ha proseguito il vescovo Fumagalli - che l'aureola sia la nostra comunità di Viterbo che brilla alla fedelità dell'insegnamento e del messaggio di Santa Rosa e la rende ancora viva attuale''.

Presenti anche il sindaco di Viterbo, Giovanni Arena, e l'assessore De Carolis, il prefetto Bruno e Massimo Mecarini del Sodalizio dei facchini. Il sindaco ha dato il via anche all'iniziativa di solidarietà  ''Centesimando'', la raccolta fondi in favore dei bisognosi, nella brocca di Santa Rosa.

Quindi, dopo la benedizione, Ascenzi e Fiorillo hanno collocato la statua di Santa Rosa, alta oltre due metri, sulla sommità di Gloria dove il sindaco le ha reso omaggio collocando una corona di rose.






Facebook Twitter Rss