ANNO 10 n° 23
L'anno si chiude con 'Tuscia in Coro'
Sabato scorso il concerto in cattedrale. Ora altri appuntamenti
30/12/2019 - 18:55

CIVITA CASTELLANA - Si chiude l'anno con lo strepitoso concerto di Tuscia in Coro sabato scorso alla Cattedrale di Civitacastellana, ma un altro si aprirà presto nel segno della buona musica per questo ensemble di oltre 65 cantori, formato dall' unione della Corale S.Giovanni di Bagnaia, dal Coro Giuseppe Bellamaria di Civitacastellana e dalla Nova Schola Cantorum di Nepi, sotto la direzione del M.Maria Loredana Serafini, che ha saputo equilibrare solidità tecnica a slancio espressivo. Esperienze maturate a lungo da questi artisti che sono generosamente fuse nell' unico intento di divulgare musica di alto valore artistico. Il M.Laura Ammannato, che ha diretto con deliziosa eleganza l' unico brano senza accompagnamento strumentale in programma, il magico Notte Santa di Bepi de Marzi, ha fatto gli onori di casa ad una serata di grande spessore culturale ed artistico che ha affascinato e coinvolto i numerosi spettatori. Brani dal Gloria di Vivaldi, dal Giuda Maccabeo di Haendel, nenie natalizie, straordinarie polifonie del nostro folcklore , hanno raggiunto gli animi del pubblico, in una raccolta atmosfera di attento ascolto. L' Ensemble della Tuscia ha reso il tappeto strumentale della serata, in un contesto acustico sorprendente. Micaela Galamini all' oboe, Massimo Paffi alla tromba, Serena di Meo e Laura Ammannato ai violini, Andrea Domini viola, Violeta Molescu violoncello, Ferdinando Bastianini al clevicembalo. Soliste della serata i soprani Valentina Aquilanti e Barbara Guannetti, contralto: Tina Massantini. Presenti tra le autorità il Sindaco di Civitacastellana e il Vescovo .

A conclusione, nel ringraziare gli ascoltatori, il M.Ferdinando Bastianini, Presidente dell'Associazione e Centro Studi Cesare Dobici, ha sottolineato il prezioso aspetto formativo e socializzante che deriva da questi concerti, Tuscia in Coro, infatti, ha già avuto enorme successo a Bagnaia e a Nepi, e tante sono le proposte che stanno in via di elaborazione per il nuovo anno.







Facebook Twitter Rss