ANNO 10 n° 52
L'addio di Fapperdue: Un onore aver giocato nella Viterbese
20/07/2014 - 00:00

VITERBO - Le parole d'addio le consegna a Facebook. Fabio Fapperdue non sarà un giocatore della Viterbese la prossima stagione. Lo ha annunciato il capitano stesso sul noto social network. Poche righe per vergare – per l'ennesima volta – tutto l'amore per la squadra della sua città, per quei colori (il giallo e il blu) che si sente tatuati sulla pelle. Un post per salutare amici e tifosi, giornalisti e l'intero staff della Viterbese (tecnici, dirigenti, collaboratori) che lo ha visto dapprima crescere nel settore giovanile e poi indossare la fascia da capitano.

Fapperdue alla fine dello scorso campionato ha festeggiato le cento presenze con la maglia della Viterbese e la società lo ha omaggiato con una targa ricordo. La dedica più grande va ai tifosi ''veri che mi hanno fatto sentire importante''. Ma dietro il giocatore c'è anche il tifoso 'nell'augurarvi le migliori fortune e palcoscenici che meritate vi abbraccio tutti''.

L'ormai ex capitano era stato anche lo scorso anno vicino a lasciare la Viterbese. Infatti lo aveva cercato l'Isola Liri. Poi arrivò la chiamata da Viterbo: stava nascendo la nuova società guidata dai Camilli che decisero di puntare su di lui che immediatamente accettò la proposta anche a costo di scendere di categoria. Il resto è storia recente: la cavalcata trionfale dall'Eccellenza, il campionato vinto e la festa con i tifosi che attendono il pullman allo stadio per festeggiare. Poi, però, la società ha fatto altre scelte e Fabio si sta guardando intorno: lo cercano alcune squadre di serie D.

Ecco il testo integrale del post di Fabio Fapperdue: ''Non poteva terminare questa avventura senza aver salutato e ringraziato tutti coloro che nel corso di questi anni hanno reso la mia esperienza calcistica ricca di soddisfazioni, sportive ma sopratutto morali. Ringrazio tutti, dai vari mister avuti, dirigenti, i ragazzi del settore giovanile fino ad arrivare al grande Paolo e al dott Marione, ringrazio anche tutti i giornalisti che nel corso di questi anni ci hanno seguito, nei momenti bui, che in quelli migliori, ma sopratutto ringrazio i tifosi, quelli VERI, quelli che erano presenti anche nei campi che nemmeno il navigatore trovava, li ringrazio per avermi fatto sentire importante, ma sopratutto per avermi fatto sentire uno di loro.!!! Avrei ancora onorato questa maglia se avessi potuto, ma l'orgoglio e l'onore di averla indossata per più di 100 partite e di esserne stato capitano, non me le porterà via nessuno!!! Nell'augurarvi le migliori fortune e palcoscenici che meritate vi abbraccio tutti....! Con stima Fabio''.





Facebook Twitter Rss