ANNO 9 n° 316
L'addio a Norveo Fedeli: chiesa gremita di cittadini e autorità
Fumagalli: ''Basta con la violenza delle parole, dei gesti,
degli scritti: ricostruiamo insieme una città''
06/05/2019 - 11:05

VITERBO - “Non possiamo condurre la vita cercando di appagate solo desideri materiali dobbiamo nutrire la nostra anima con bontà e amore, come ha sempre fatto Norveo. Rispettosi della dignità delle persone’’. Lo ha detto il vescovo Fumagalli che oggi ha officiato i funerali di Norveo Fedeli. In tanti questa mattina si sono ritrovato nella basilica di San Francesco per salutare il commerciante ucciso venerdì nel suo negozio durante una rapina. Il vescovo ne ha ricordato la bontà. In chiesa le autorità cittadine ma anche tanta gente comune accorsa a testimoniare la sua vicinanza alla famiglia Fedeli per una morte così assurda. Nel pomeriggio la salma di Norveo verrà tumulata nel cimitero di Nepi, paese d’origine dell’uomo.

Oggi è anche la giornata del lutto cittadino, proclamato dal sindaco proprio in concomitanza con i funerali.

Per concludere la celebrazione il Vescovo Fumagalli ha parlato ai cittadini: ''La nostra comunità è ferita per la perdita di un uomo buono, onesto lavoratore. E' ferita per l’insicurezza. Vogliamo chiedere al Signore di guardarci con l’occhio della consolazione. Gli eventi accaduti in questa bella zona non appartengono alla nostra cultura: l’altro è un valore e va sempre rispettato. Ciascuno deve impegnarsi per il bene dell’altro e per il bene di tutti. La violenza può ricordarci che siamo una comunità. Ciascuno di noi ritrovi quel senso di comunità che ci caratterizza. Basta con la violenza delle parole, dei gesti, degli scritti: ricostruiamo insieme una città''.

CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY COMPLETA

CLICCA QUI PER IL VIDEO DEL FUNERALE

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLA BENEDIZIONE DEL VESCOVO






Facebook Twitter Rss