ANNO 9 n° 78
La Viterbese torna subito a lavoro
La squadra si prepara per il Piacenza mentre Camilli lavora sul mercato
24/01/2017 - 02:01

di Stefano Renzo

VITERBO(s.r.) – La Viterbese torna ad allenarsi. E ad aspettare la squadra oggi pomeriggio al Rocchi potrebbe esserci anche Piero Camilli il quale, assicurano coloro che domenica sera lo hanno visto uscire dal Casal del Marmo al termine della gara con la Racing, non era affatto soddisfatto né del risultato né tantomeno della prestazione offerta al cospetto dell’undici romano. Vedremo se si è trattato di una comprensibile reazione a caldo al mancato successo o se il patron vorrà esprimere il suo disappunto a giocatori e tecnici nel momento in cui riprendono a lavorare in vista della gara interna di domenica contro il Piacenza.

Quella che calcisticamente parlando inizia oggi sarà un’altra settimana molto intensa per i gialloblù; cinque giorni, da qui a sabato, da sfruttare al massimo per presentarsi al cospetto dell’undici emiliano in condizioni migliori sia sul piano del gioco che su quello dell’affiatamento. Un fattore, quest’ultimo, che dovrà essere capitalizzato nel minor tempo possibile in modo tale da poter registrare quei miglioramenti nel gioco, e nei risultati, auspicati e necessari alla luce della “ristrutturazione” della squadra messa in atto dalla società intervenendo sul calcio mercato.

Una operazione che la società gialloblu sembra intenzionata a portare avanti ed al riguardo sono previsti ulteriori partenze e sono attesi altri arrivi in questo ultimo scorcio di mercato. Si attende l’annuncio dell’ingaggio di Andrea Doninelli, un centrocampista 26enne in arrivo dal Siena che sembra abbia già sottoscritto il contratto e che potrebbe essere in gruppo già da oggi, ed in settimana dovrebbe esserci anche l’arrivo di un difensore centrale (il nome che in questo momento sembra il più gettonato è quello dell’atalantino Stefano Cason, classe 1995, appena rientrato alla società bergamasca dopo la prima parte della stagione alla Ternana), ma sul taccuino del diesse Pastore ci sarebbero anche altri nomi ben evidenziati.

Poi c’è chi non esclude, anzi lo prevede, che Piero Camilli abbia in serbo il colpo finale che potrebbe e vorrebbe mettere a segno personalmente a Milano negli ultimi giorni, o nelle ultime ore, del calciomercato che vedrà la presenza anche fisica del patron. Potrebbe trattarsi di un attaccante da area di rigore (specie se Bernardo dovesse salpare verso altri lidi), il “regalo” che il patron potrebbe fare al popolo gialloblu.





Facebook Twitter Rss