ANNO 10 n° 21
La Viterbese si prepara alla sfida con l'Olbia
Domenica 24 al Rocchi
i sardi di mister Biagioni
21/05/2015 - 02:00

VITERBO - Il nome dell'avversario alla fine è arrivato: sarà l'Olbia allenata da Oberdan Biagioni a presentarsi al Rocchi domenica 24 maggio per la delicatissima finale play-off del girone G della serie D. In palio, c'è l'accesso alla fase nazionale, che vedrà coinvolte le vincitrici dei nove raggruppamenti della categoria e la miglior semifinalista di Coppa Italia.

I sardi arriveranno allo spareggio grazie al successo per 3 a 1 ottenuto ieri tra le mura di casa nel derby contro il Budoni, squadra rivelazione del torneo. Un successo maturato già nella prima fazione di gara grazie alle reti di Mastinu e Molino, con lo stesso Molino a chiudere i giochi a inizio ripresa trasformando il calcio di rigore del 3 a 0 prima della rete della bandiera di Fontanella.

Squadra organizzata e in gran forma, quest'Olbia, che ha messo in mostra tutti i proprio punti di forza, a partire da una buona organizzazione difensiva (con il portiere Saraò sempre presente quando è stato chiamato in causa e  protagonista di un grande intervento nei minuti di recupero) passando per l'intraprendenza di Kalifa e Mastinu e alla vena realizzativa del già citato Molino.

Le buone notizie per Gregori, ieri osservatore interessato della sfida, arrivano da qualche black out di troppo in certi momenti della gara, con il Budoni che ha rischiato di riaprire il discorso qualificazione sfruttando errori individuali e qualche pallone perso nei frangenti più caldi della partita. Errori che, se riproposti al Rocchi, potrebbero costare carissimo di fronte ai vari Neglia, Saraniti e Oggiano.

Nota statistica: nelle sfide del girone G finora il fattore casalingo è sempre stato determinante, con il Budoni a imporsi in casa sull'Ostia Mare e poi sconfitto in quel di Olbia. La speranza dei tifosi gialloblu, facendo i dovuti scongiuri, è che il trend prosegua anche il 24 maggio.





Facebook Twitter Rss