ANNO 10 n° 17
La Viterbese sconfitta in casa dal San Cesareo (1-2)
La Lupa Castelli Romani a più 6
11/01/2015 - 16:34

VITERBESE – SAN CESAREO 1-2

VITERBESE (4-3-2-1): Fadda, Perocchi, Tuniz, Scardala, Gimmelli (12’st Pippi), Nuvoli, Giannone, Faenzi (12’st Varricchio), Fanasca (6’st Pero Nullo), Morini, Saraniti. Allenatore: Ferazzoli. A disposizione: Zonfrilli, Costalunga, Varricchio, Pacciardi, Assenzio, Oggiano, Neglia, Pippi.

SAN CESAREO (4-3-3): Matera, De Santis, Olivieri, Gissi, D’Ambrosio, Brack, Merlonghi (dal 30’st Tarantino), Luciani, Pascu, Tirelli, Cericola (dal 45’st Massimiani). Allenatore: Perrotti. A disposizione: Sabelli, Tarantino, Montesi, Pascarella, Massimiani, Maione, Lupieri, Stazi, Del Vecchio.

Arbitro: Bruni di Fermo (Greco e De Prisco)

Marcatori: 39’ Pascu, 49’ Merlonghi, 70’ Pero Nullo.

Note: cinquecento spettatori circa, terreno di gioco in buone condizioni.

Angoli: 7-4

Ammoniti: Morini e Tuniz per la Viterbese, Cericola, Brack e Matera per il San Cesareo

Espulsi: Saraniti per la Viterbese e Brack del San Cesareo

Recupero: 2’+3’.

VITERBO – Compleanno amaro, amarissimo per Ferazzoli, sconfitto in casa dalla sua ex squadra per 2 a 1 al termine di una partita brutta e spigolosa, con la Viterbese lenta e svagata per un’ora intera. Non pagano le scelte del tecnico, che rivoluziona la squadra affidandosi all’esperienza di Gimmelli (lento e distratto) e lanciando a centrocampo Faenzi in un ruolo nel quale l’under gialloblu dimostra di non trovarsi al meglio. Male Fadda, che regala il primo gol al San Cesareo con un errore clamoroso. La Lupa vince e scappa a più sei, la rincorsa ora si fa durissima.

Spente le candeline per i 47 anni appena compiuti, Ferazzoli si trova a fare i conti con la squalifica di Dalmazzi al centro della difesa e mette in atto una mini rivoluzione: dietro tocca all’esperto Gimmelli far coppia con Scardala, con Tuniz e Perocchi confermati come coppia titolare sulle fasce. In mezzo al campo, ecco la grande chance da titolare per l’under Faenzi, prezioso nel finale contro la Nuorese, con Nuvoli e Giannone al centro. Altra novità, il debutto di Fanasca: in panchina Neglia, dopo tante partite da titolare, e Pero Nullo, apparso fuori forma nelle ultime uscite. Confermato in attacco Saraniti, dopo la tripletta di domenica scorsa. Dall’altra parte, Perrotti conferma Pascu come terminale offensivo supportato dal duo Cericola-Merlonghi, con Luciani regolarmente al suo posto a illuminare il gioco.

La scelta del trio Faenze-Nuvoli-Giannone a centrocampo, con la rinuncia a Neglia, garantisce solidità in più al centrocampo gialloblu, di fronte a un avversario reduce dalla goleada al Cynthia e dall’impresa casalinga con la Lupa Castelli. Proprio Faenzi è tra i più attivi in avvio, proponendosi con continuità anche in zona offensiva. Il primo brivido lo porta all’undicesimo un’incornata di Gimmelli, bloccata a terra da Matera, poi è Nuvoli a tentare la conclusione dalla distanza senza successo. La partita scorre via lenta nei primi venti minuti, con la Viterbese che amministra e il San Cesareo a difendersi ordinato, pronto a ripartire alla prima occasione. Giannone, al 23’, ricorre alla specialità della casa: punizione insidiosa dalla distanza che costringe Matera alla respinta in angolo. La risposta ospite arriva cinque minuti dopo, con destro di Merlonghi dal limite che non crea problemi a Fadda. Alla mezz’ora, episodio dubbio in area rossoblu: Morini cade in area colpito alla schiena, Bruni di Fermo opta per la simulazione e ammonisce il numero 10 tra i fischi del pubblico.

La partita si sblocca a sorpresa al 39’, ma a passare è il San Cesareo, fin lì indolente: Pascu converge verso il centro dalla destra e lascia partire un sinistro rasoterra sul quale Fadda interviene male distendendosi goffamente: il pallone schiaffeggiato dall’estremo difensore carambola in rete tra lo stupore del Rocchi. La Viterbese prova subito a reagire e troverebbe anche il pari con Saraniti, pescato però in fuorigioco su una punizione di Giannone. Si va così all’intervallo con il San Cesareo avanti 1 a 0, al termine di un primo tempo combattuto segnato dall’errore dell’estremo difensore gialloblu.

La ripresa si apre come peggio non potrebbe: al 4’ Pascu spizza di testa per Merlonghi, che anticipa Perocchi e sigla il raddoppio ospite. Ferazzoli corre ai ripari: fuori Fanasca per Pero Nullo, cambio tra gli under Faenzi-Varricchio e dentro Pippi al posto di Gimmelli. La Viterbese recepisce il messaggio e tira fuori l’orgoglio: Saraniti svetta su angolo, ma il suo colpo di testa è respinto sulla linea. La squadra gialloblu si sbilancia, Merlonghi in contropiede sfiora il tris trovando pronto Fadda che respinge di piede. Ci si mette anche la sfortuna, che si abbatte su Saraniti: al 27’ riceve da Morini e calcia forte dalla destra, colpendo in pieno il palo con Matera immobile. Pippi, prezioso come al solito, viene abbattuto da Brack, espulso per doppia ammonizioni.

Il finale si incendia, con gli ospiti in dieci schiacciati nella propria metà campo a difendersi. E a forza di insistere, la Viterbese rientra in partita: minuto 30 della ripresa, Pero Nullo riprende una respinta di Matera su incornata di Saraniti e fa 2 a 1. Il Rocchi diventa una bolgia, Pippi e Saraniti si buttano su ogni pallone, ma trovano in D’Ambrosio un avversario granitico. Pero Nullo mette in mezzo un pallone insidioso su cui Pippi arriva in anticipo ma trova pronto Matera, poi lo stesso Pippi serve Saraniti che calcia a lato dal limite. Azione in fotocopia all’ 85: Pippi per Saraniti che calcia fuori. Gli ultimi minuti sono nervosissimo: Saraniti si fa espellere dopo un accenno di rissa, l’ultima chance capita sulla testa di Varricchio che non riesce ad angolare di testa. Finisce così, la Lupa vola a +6 e per la Viterbese ora il sogno della promozione diretta si complica non poco.

Risultati giornata diciotto:

Arzachena - Lupa Castelli 0-3

Astrea - Aprilia 0-2

Budoni - Nuorese 1-0

Cynthia - Anziolavinio 3-0

Sora - Fondi 1-2

Ostiamare - Palestrina NON DISPUTATA

Selargius - Olbia 2-1

Terracina - Isola Liri 0-2

Viterbese - San Cesareo 1-2

Classifica dopo diciotto giornate

Lupa Castelli Romani 45

Viterbese Castrense 39

San Cesareo 35

Arzachena 29

Ostia Mare 28

Budoni 28

Ginnastica Sora 27

Aprilia 27

Astrea 23

Selargius 23

Nuorese 22

Olbia 22

Fondi 21

Cynthia 19

Isola Liri 17

Terracina 15

Palestrina 11

Anziolavinio 7





Facebook Twitter Rss