ANNO 9 n° 260
La Viterbese riparte dalla Capitale
Per la squadra di Pagliari il campionato riprende dalla trasferta in notturna
21/01/2017 - 23:28

di Stefano Renzo

 VITERBO –La trasferta è breve e tutto sommato comoda. Un po’ meno comodo è l’orario di inizio della partita (ore 20,30), ma, come si dice, non si può avere sempre tutto. Racing Roma – Viterbese è la gara con cui riprende il campionato dopo poco meno di un mese di sosta, è la partita che le due squadre aspettano con una certa trepidazione, pronte a cercare di smentire quelle statistiche che affermano che la ripresa dopo uno stop a volte riserva sorprese anche poco gradite. 

E’ una partita, questa che si gioca al Casal del Marmo (dove la Viterbese lo scorso primo maggio conquistò la certezza della promozione in Lega pro) che entrambe le squadre puntano a vincere, con motivazioni forse diverse ma ugualmente importanti. Il Racing, malgrado la classifica, tenta una risalita verso la salvezza che è difficile ma affatto impossibile per una squadra largamente rinnovata, la Viterbese che anche essa sta ''aggiustando'' l’organico, cerca di dare seguito al successo di fine anno e mira a dare ulteriore ossigeno alla classifica ed il giusto entusiasmo alle iniziative della società sul mercato.

''Guai a pensare che possa essere una partita facile'', ammonisce Dino Pagliari alla vigilia. Il tecnico della Viterbese ha sicuramente studiato a fondo situazione ed avversario che, come detto, ha rivoluzionato l’organico inserendo, tra dicembre e gennaio ben nove volti nuovi (l’ultimo, giovedì, Daniele Paparusso, un esterno che arriva dalla Vibonese) che quasi tutti hanno avuto già il modo di ambientarsi e di mostrare le proprie caratteristiche (l’ultima volta nell’amichevole contro la Spal dello scorso fine settimana). ''Proveremo a vincerla, ma dovremo tenere la guardia alta, molto alta'', chiosa il mister gialloblu.

 Oltre che con l’avversario, che merita comunque rispetto, la Viterbese deve fare i conti anche con i problemi costituiti da un organico non al completo, con assenze che limitano le scelte in ognuno dei tre reparti. Manca Cruciani che è squalificato, sono partiti i vari Ansini, Diop, Mallus, Marano,sono fuori rosa Invenrizzi e Mazzolli, sono infortunati Scardala e Mununga, oltre naturalmente a Sforzini e Paolelli che ieri si è rivisto allo stadio. Le novità sono rappresentate dagli ultimi arrivati Falcone e Jefferson che potrebbero andare in campo dall’inizio, e da Sandomenico che ieri si è allenato per la prima volta con i suoi nuovi compagni e che figura regolarmente nell’elenco dei convocati che sono partiti nel tardo pomeriggio di ieri alla volta di Roma dove, in periferia, la Viterbese rimarrà in ritiro fino a questa sera e dove stamani sosterrà una sgambatura sul campo della struttura alberghiera che la ospita.

 E sempre a proposito di nuovi arrivi sembra imminente la conclusione della trattativa che dovrebbe portare in gialloblu il centrocampista 26enne Andrea Doninelli in uscita dal Siena. Ieri il giocatore era al Rocchi (per le visite mediche?) e molte cose lasciano pensare che possa essere prossimo l’annuncio del suo ingaggio.

 VITERBESE (4-4-2): Iannarilli; Pandolfi, Dierna, Pacciardi, Celiento; Falcone, Cardore, Cuffa, Cenciarelli; Neglia, Jefferson. All. Pagliari.

RACING RM: (3-5-2): Reinholds; Ungaro (Macellari), Vastola, Caldore; Selvaggio, D’Attilio, Massimo, Ricciardi, Maestrelli; De Sousa, Logli (Majtan). All. Giannichedda.

ARBITRO: Vincenzo Fiorini (Frosinone); Iovine e Netti di Napoli.





Facebook Twitter Rss