ANNO 9 n° 232
La Viterbese prova un franco-ivoriano
Kimmakon, attaccante ex Psg col doppio passaporto si allena in gruppo
Nofri: ''Siracusa? Una trasferta impegnativa, ma che ci può dare la carica giusta''
10/05/2016 - 17:06

(Nella foto, Kimmakon corre in allenamento accanto a Mbaye)

VITERBO (S.R.) – Gialloblu tutti presenti alla ripresa delle preparazione. Tutti presenti e tutti in buona condizione, fisica e di spirito, come si confà ad una squadra che ha appena conquistato la promozione in serie C.

Tra gli uomini che hanno risposto all’appello di mister Nofri anche un volto nuovo, un 1994 arrivato in prova, un ragazzo di colore dal doppio passaporto, Francia e Costa d’Avorio, risponde al nome di Jeremi Kimmakon, attaccante, che ha giocato nelle Nazionali Under 17,19 e 20 della Costa D’Avorio e nelle giovanili del Paris Saint Germain, prima di passare, in questa stagione, al Bournemouth, in Inghilterra. Salgono così a due i giocatori in prova alla Viterbese che Federico Nofri ha subito voluto vedere in una partitella cinque contro cinque su campo ridotto.

 Novità a parte, la Viterbese ha ripreso ad allenarsi di buona lena, con l’animo sereno, mettendo subito nel mirino l’impegno prossimo venturo, quello che domenica la vedrà sul campo di Siracusa per la prima gara del torneo a nove che da qui al 5 giugno assegnerà lo scudetto tricolore.

''Dobbiamo tenere alta la tensione – dice mister Nofri – perché intendiamo comunque ben figurare anche in questo scorcio di stagione, cercando di andare il più avanti possibile per regalare qualche altra soddisfazione alla società ed al pubblico viterbese. La trasferta di Siracusa? Una partita tosta, anche loro non vogliono sfigurare, anche loro puntano ad arrivare alla fase finale. Quella siciliana, che gioca abitualmente con il 4-3-3, è una buona squadra, con ottime individualità, non è un caso che abbia vinto il campionato, che cercherà di renderci la vita dura sostenuta da un pubblico che mi dicono caldo e numeroso. Cosa questa che non ci intimorisce, anzi sono sicuro che ci darà la giusta carica per giocarcela a viso aperto, alla ricerca di un risultato positivo''.

La Viterbese che oggi ha lavorato molto sul piano atletico, prima della abituale partitella finale, torna ad allenarsi domani, sempre nel pomeriggio ed ancora allo stadio Enrico Rocchi.





Facebook Twitter Rss