ANNO 8 n° 350
La Viterbese non vince più
Elio Calderini firma subito il vantaggio, ma il Piacenza ribalta la situazione
03/04/2018 - 16:01

VITERBO - Poco pubblico e poco gioco nell'infrasettimanale del Rocchi. Anche se l'inizio fa ben sperare: la Viterbese passa in vantaggio dopo dieci minuti con un colpo di testa di Elio Calderini che finalmente compare sul tabellino dei marcatori. Ma è una scintilla e niente più. Come spesso ultimamente accade, in popchi minuti, l'avversario ribalta la situazione. E con Pesenti e Castellana, il Piacenza, si porta in vantaggio.

Doveva essere la classica partita alla portata dei laziali che ultimamente non colgono le occasioni e faticano a trovare la via del goal. La pesante sconfitta di Livorno ha segnato negativamente il cammino gialloblu che dopo il pareggio a reti bianche di Pistoia ha incrociato una sconfitta in casa. Primo tempo discutibile e secondo senza occasioni rilevanti con una squadra non imbattibile. A nulla, per ora, è servito il cambio di panchina fino a questo momento: altra scelta immotivata come la negazione dell'accredito alla nostra testata in pieno rispetto del diritto di cronaca. Unica vittima un Giuliano Giannichedda improvvisamente chiamato a risanare una situazione non facile.

Era questa l'occasione per rimettere in carreggiata il campionato prima della finale di coppa Italia. Ma non è stata afferrata come ultimamente accade di frequente. La stanchezza e la mancanza e gli infortuni non aiutano la formazione ormai in crisi di risultati e di goal messi a segno. Preoccupa e non poco l'appuntamento in coppa Italia che, al momento, non sembra nelle corde della formazione che, Arezzo a parte, non vince più. I fischi del pubblico, a fine partita, sono l'emblema del momento. 





Facebook Twitter Rss