ANNO 9 n° 168
La Viterbese non può più perdere
Avvio disastroso che non accadeva da anni. Gialloblù di scena in Calabria
24/11/2018 - 07:12

VITERBO - I gialloblù sono in Calabria da qualche giorno. Dopo il match di Castellammare, infatti, la quadra di Stefano Sottili è rimasta al sud per ammortizzare costi e tempi delle trasferte lontane e ravvicinate. Quattro goal incassati dalla Juve Stabia e un solo punto in classifica sono un dato piuttosto allarmante. Un avvio di campionato così disastroso non accadeva dalla stagione 2002/2003, quando, i laziali si salvarono in extremis occupando l'undicesimo posto in classifica. Serve una scossa per capire che non basta giocare un primo tempo eccellente per vincere e che, il ritardo del campionato, non è più un'alibi valida.

Oggi l'avversaria è la Vibonese di Nevio Orlandi che occupa il sesto posto con 17 punti in classifica: 5 partite vinte, 2 pareggi e 4 sconfitte. Un altro stadio, il Luigi Razza, che si preannuncia gremito come ogni campo del girone. I gialloblù, in questo momento, non possono permettersi una nuova sconfitta nonostante la gara non sia facile. Non ci sono precedenti per il match che sarà arbitrato da Alessandro Di Graci di Como, coadiuvato dai baresi Belsanti e Dentico. 

Queste le parole di mister Sottili prima del match: 

''Gli alibi sono finiti, non ce ne sono più, così come le parole. Conteranno solo i fatti e quello che sapremo dimostrare sul rettangolo di gioco.

Se abbiamo fatto un solo punto in cinque partite significa che dobbiamo lavorare sodo per uscire da questa situazione.

È però altrettanto vero che per un’ora abbiamo giocato alla pari della prima in classifica e questo deve darci la certezza che, se tutti riescono a dare il massimo, siamo in grado di poter battere chiunque.”





Facebook Twitter Rss