ANNO 9 n° 322
La Viterbese gioca a tennis con il Rende
6 a 1 il risultato per i padroni di casa che nella ripresa asfaltano gli ospiti
19/10/2019 - 21:03

VITERBESE-RENDE 6-1

VITERBESE (3-4-1-2): Vitali; Atanasov, Milillo (28' st Bianchi), Baschirotto; De Giorgi, Sibilia (21' st Pacilli), Bensaja (28' st Antezza), Errico; Bezziccheri; Čulina (30' st Molinaro), Tounkara (38' st Simonelli). A disposizione: Pini, Maraolo, Antezza, Svidercoschi, Zanoli, Urso, Ricci, Bianchi. Allenatore: Giovanni Lopez

RENDE (4-3-3): Savelloni; Vitofrancesco (31' st Libertazzi), Germinio, Blaze, Murati (21' st Loviso); Ndiaye (11' st Collocolo), Rossini, Bonetto; Giannetti, Vivacqua, Scimia. A disposizione: Palermo, Borsellini, Ampollini, Cipolla, Morselli, Nossa, Vigolo. Allenatore: Andrea Tricarico

ARBITRO: Acanfora di Castellammare di Stabia

MARCATORI: 4′ Atanasov (V), 30′ rig. Vivacqua (R), 3' st Sibilia (V), 10' st e 20' st Tounkara (V), 33' st Bezziccheri (V), 44' st Simonelli (V)

NOTE: Spettatori 1300 circa. Ammoniti: De Giorgi. Angoli: 4-4. Recupero pt 2' st 0'

 

 

VITERBO – La Viterbese gioca a tennis con il Rende. Partita mai in discussione se non ne primo tempo quando i calabresi hanno provato a rendere dura la pagnotta ai gialloblù.

Nella ripresa il gol del giovane Sibilia ha spostato gli equilibri e minato le certezze acquisite dai biancorossi. Super Tounkara ha fatto il resto con una doppietta al suo rientro favorito anche dall'indecisione di Savelloni, non certo pronto ed attento soprattutto quando si è trattato di spazzare l'area di rigore. Così la discesa gialloblù è stata continua ed i gol di Bezziccheri e Simonelli hanno chiuso i conti.

Il Rende è durato un tempo, il primo, in cui ha dato una buona impressione di compattezza e denotato anche qualche buona manovra. Poi, però, si è sciolto clamorosamente nella ripresa finendo al tappeto clamorosamente e fragorosamente.

La Viterbese ha preso l'avversario per il collo e lo ha schiaffeggiato ripetutamente, continuando ad attaccare anche sul 5-1. Troppo debole, emotivamente parlando, la difesa dei calabresi, centrocampo senza filtro, attacco svuotato. Sembrava quasi che gli ospiti aspettassero la fine della partita con troppo anticipo. Di questo e di altro ne ha approfittato la Viterbese che ha fatto il suo, mentalmente è stata pronta e preparata ed ha colpito quando doveva colpire. Al suo attivo un palo ed almeno altre 3-4 occasioni salvate in extremis da Vitofrancesco e Germinio. Insomma una grande partita dei gialloblù.

Partenza sprint della Viterbese. Angolo da sinistra, Atanasov è il più pronto e mette dentro da due passi. Sulle ali dell'entusiasmo continua la formazione gialloblù a pigiare sull'acceleratore. Sibilia ci prova, la palla non centra lo specchio. Il Rende non accenna una reazione, la Viterbese abbassa il ritmo dopo 20' di dominio e Bezziccheri colpisce il palo (25') con un bel colpo di testa. Al 29' fallo di Atanasov su Giannotti in area e rigore. Vivacqua segna dal dischetto. I gialloblù riprendono ad attaccare. Bezziccheri costringe Germinio a deviare in angolo il suo tiro ma anche Giannotti sfiora il bersaglio al 43'. Il primo tempo si chiude con il Rende che, comunque, dà una impressione di compattezza.

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTE LE FOTO

 Nella ripresa al 3' Bensaja crossa per Sibilia, perfetto colpo di testa e palla in rete. Il Rende non riesce a controbattere, colpito in pieno da un uppercut. Al 10' contropiede ben eseguito e Tounkara segna il terzo gol. La partita ha la svolta qui perché il Rende finisce definitivamente al tappeto, la Viterbese sfiora il quarto gol con Tounkara e Sibilia (18') poi, al 20', sempre Tounkara mette dentro il 4-1 dopo un clamoroso errore di Savelloni che, in uscita, sbaglia tutto. Restano i titoli di coda con Bezziccheri a segno a 12' dalla fine. Poi accademia con la Viterbese che continua a spingere ed al 44' st ecco la gloria per Simonelli, classe 2000, l'ennesimo millennium dei gialloblù, su passaggio di Pacilli. Ed adesso il derby con il Rieti.





Facebook Twitter Rss