ANNO 10 n° 21
La Viterbese fa domanda di ripescaggio
Camilli: ''Sarà presentata oggi pomeriggio senza i 500 mila euro''
27/07/2015 - 12:28

VITERBO - La notizia è di quelle grosse: la Viterbese Castrense presenterà domanda di ripescaggio per la Lega Pro. A confermarlo è stato lo stesso presidente Vincenzo Camilli: ''Sarà fatto nel pomeriggio, faremo richiesta per essere ammessi ai professionisti senza però versare i 500 mila euro a fondo perduto previsti''.

Una mossa, in pratica, che consentirà alla società di mettersi in fila per il salto di categoria senza però cedere a quello che anche il patron Piero aveva sempre considerato come ''un ricatto, una tassa amorale''. Sarà lo stesso Vincenzo, nel pomeriggio, a ultimare le pratiche in quel di Firenze.

Cosa succederà ora? Teoricamente, senza l'oneroso esborso la domanda non è da considerare valida. Con dieci ''buchi'' negli organici dei gironi, però, e nessun club disposto a pagare cifre così elevate, è probabile che i criteri siano rivisti, con la possibilità di eliminare il fondo perduto di qui al 4 agosto, data del prossimo Consiglio Federale.

Ecco, allora, che la Viterbese Castrense potrebbe ritrovarsi di colpo proiettata in quella Lega Pro sfuggita sul campo la scorsa stagione a favore della Lupa Castelli Romani. Le graduatorie la vedevano al quinto posto tra le aspiranti, ma non tutte faranno domanda e quindi, in caso di modifiche all'attuale regolamento, un posto sarebbe pressoché assicurato.

Possibile che anche le scelte di mercato, fin qui concentrato più sui giovani che sui big, siano state fatte in attesa di un ripescaggio? ''Abbiamo deciso di dare comunque importanza agli under in questa prima fase, saranno loro i protagonisti del ritiro - conclude Vincenzo Camilli - per i big c'è tempo, tanti giocatori possono arrivare nelle prossime settimane, senza fretta. Poi è chiaro, se da qui a qualche giorno le cose dovessero cambiare...''.





Facebook Twitter Rss