ANNO 9 n° 319
La Viterbese cede contro il Teramo
Una rete di Cancellotti è sufficiente agli ospiti per archiviare il match
06/11/2019 - 20:51

VITERBESE – TERAMO 0-1

VITERBESE (3-5-2): Maraolo; Atanasov (1' st Zanoli), Milillo, Ricci; Bianchi (31' st Errico), Besea (36' st Bensaja), Sibilia, Antezza, Urso (10' st Simonelli); Čulina, Volpe (10' st Tounkara). A disp. Pini, Vitali, Baschirotto, Corinti, Svidercoschi, Pacilli, Molinaro. All. Lopez

TERAMO (4-4-2): Lewandowski; Florio, Cancellotti, Iotti, Gega (13' st Tentardini); Biriligea (13' st Minelli), Santoro, Lasik, Costa Ferreira; Martignago, Cianci. A disp. Valentini, Marini, Sabatini, Sciarretta, Ragozzo. Allenatore: Tedino

ARBITRO: Delrio di Reggio Emilia

MARCATORI: 22' pt Cancellotti

NOTE: Serata molto fresca, campo in buone condizioni; spettatori 700 circa con rappresentanza ospite. Ammoniti: Bianchi, Costa Ferreira, Maraolo, Tounkara, Culina. Angoli 7-4 per il Teramo. Recupero pt 0', st 4'

VITERBO – I campioni in carica abdicano alla prima in casa. La Viterbese esce dalla Coppa Italia di C, sconfitta da un Teramo quadrato, ben messo in campo, con Tedino che sa quel che vuole ed i suoi giocatori che eseguono i dettami alla perfezione. Vincono gli ospiti perché hanno una maggior organizzazione oppure perché sanno quel che vogliono. Determinazione, concentrazione, voglia di vincere. In queste partite sono tante le discriminanti, il Teramo le sfrutta al meglio, la Viterbese si impegna, questo sì, ed alla fine mette sul piatto tre o quattro occasioni per pareggiare. Ma non lo fa. Ed allora spazio agli ospiti che, sebbene in soli 19 elementi, con un secondo portiere e quattro 'Berretti' che restano in panchina, sbancano il Rocchi e vanno avanti nella competizione.

Inizio non certo velocissimo ma comunque intenso con la Viterbese in quinta marcia. Culina per Milillo (6'), Volpe non arriva sulla palla. Antezza (8') sembra uno sciatore provetto, arriva fino all'ultima porta poi Lewandowski chiude in uscita evitando il gol gialloblù. La Viterbese resta in attacco e presa, il Teramo reagisce al 13' con un cross di Martignago su cui la difesa cimina si salva in extremis. I diavoli rossi, pian piano, prendono coraggio. Al 19' Maraolo para un tiro di Santoro, tre minuti dopo, gli ospiti passano. A segnare è capitan Cancellotti, di testa, su azione d'angolo.

Proteste cimine per un possibile fallo di mano ma l'arbitro è irremovibile e indica il centro del campo. La Viterbese non riesce a reagire. Costa Ferreira tira da lontano, para Maraolo (29') poi Cianci vola in contropiede, entra in contatto con Milillo e cade in area. Rigore? L'arbitro fa cenni di sorvolare. Al 42' Antezza, da ottima posizione, fallisce il gol del pareggio. Si salva il Teramo.

Secondo tempo che inizia con il Teramo alla ricerca del raddoppio. Maraolo ferma con le mani il pallone fuori area guadagnandosi il giallo. Simonelli cerca Tounkara (11'), Lewandowski evita il peggio per gli abruzzesi. Il Teramo esce fuori, controlla la situazione e rischia di raddoppiare con Martignago che (19') fa tutto bene tranne il tiro. Un minuto dopo Tounkara, su assist di Sibilia, calcia di poco a lato. Proteste gialloblù al 22' quando Florio colpisce di mano, in area, dopo un colpo di testa di Besea. Gialloblù all'assalto. Tounkara per Culina pala alta. Entra anche Bensaja, il Teramo, però, regge bene il campo. Errico arriva sul fondo, Antezza controlla poi la difesa teramana mette in angolo. Spinge la Viterbese, Vitali e Milillo non riescono a chiudere al 42'. L'ultimo tiro è di Bensaja, su punizione, palla deviata in angolo. Si chiude qui.

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA FOTOGALLERY







Facebook Twitter Rss