ANNO 10 n° 52
La Viterbese ancora a due facce
Gialloblu in campo solo un tempo
16/12/2014 - 01:05

di Tommaso Crocoli

VITERBO – Un record dal retrogusto amarognolo, quello della Viterbese, che festeggia la settima vittoria consecutiva (un inedito per la serie D) conscia di aver giocato soltanto un tempo, il primo, sparendo poi gradualmente dal campo nella ripresa. Non è la prima volta. Contro il Palestrina la squadra si destò dal torpore soltanto nella seconda frazione, dopo aver rischiato lo svantaggio in più occasioni. A Terracina, invece, la doppietta di Neglia sembrava aver liquidato la pratica in fretta e furia: seguirono quarantacinque minuti di sofferenza con i redivivi avversari alla caccia del pareggio. Insomma, di fronte alle piccole i gialloblu diventano intermittenti, alternando gol e giocate a improvvisi black out.

Non si possono sempre rifilare reti a grappoli ai rivali di turno, questo è chiaro. Ma il rischio di lasciarsi scappare qualche punto qua e là, di questo passo, c'è. Lo sa bene Ferazzoli, che dopo il match contro l'Isola Liri (con annessa sfuriata presidenziale post gara) ha recitato il mea culpa a nome suo e dei ragazzi: ''Eravamo partiti col piglio giusto, trovando tre gol grazie anche a un rigore un po' generoso. Poi, però, si è spento l'interruttore: siamo diventati superficiali in ogni zona del campo, e atteggiamenti così non pagano. Si rischia di rimettere in gioco le altre squadre''.

Anche perché, qualche punto più su, c'è una Lupa che continua a marciare a ritmi vertiginosi: tre pareggi, zero sconfitte, dodici vittorie. Un ruolino di marcia incredibile, difficile da imitare: per sperare nella promozione diretta tra i professionisti, la Viterbese non può permettersi di sbagliare nulla. ''La capolista è impressionate, fa paura. Ma se siamo soltanto a -4 vuol dire che anche noi stiamo facendo qualcosa di buono. Possiamo soltanto continuare a vincere, ma servono attenzione e determinazione. Più concretezza e meno fronzoli: la sciabola, in questa categoria, fa molto più male del fioretto''.

Il campo ha restituito alla truppa di Ferazzoli un ritrovato Pippi, a segno anche domenica dopo la doppietta di Palestrina. Rispetto al compagno di reparto Saraniti, il brasiliano è attaccante che partecipa meno alla manovra, ma dal notevole ''killer instict'': contro l'Isola Liri, ha avuto una sola palla buona e puntualmente l'ha sbattuta in rete. Un'arma in più che tornerà sicuramente utile nel prosieguo della stagione. Così così, invece, gli esordienti in difesa: la coppia di terzini Pingitore e Costalunga ha retto bene nei primi minuti, salvo poi mostrare tutti i limiti dell'età (trattasi pur sempre di due '96) nella ripresa. Difficile immaginare il contrario, visto lo zero alla casella ''minuti in campo'' prima della sfida. La speranza è che un'emergenza così, con Tuniz, Pacciardi e Perocchi out in contemporanea, non si ripresenti tanto facilmente.

I gialloblu, ora, dovranno ricaricare le pile in vista della prossima sfida, l'ultima di questo 2014 ricco di soddisfazioni. Impegno per niente banale, con un'insidiosa trasferta nella tana del Fondi di Pochesci. L'ex di turno non è riuscito, domenica, a regalare gioie ai suoi vecchi tifosi: troppo forte la Lupa Castelli, a segno con il trio delle meraviglie Nohman – Siclari – Boldrini. Proverà, allora, a dar loro qualche dispiacere, per rilanciare una squadra rivoluzionata dal mercato e pronta a scalare la graduatoria. Occhi puntati, in particolare, sul fantasista D'Agostino, appena arrivato e già protagonista con tre gol in due partite. Capitolo giustizia sportiva: i ritardi nel pagamento del tesserato Cancelli costano caro al Sora, penalizzato di un punto e ora a quota 26. I ciociari fanno così compagnia a Isola Liri e Palestrina tra le società che vantano l'odioso -1 in classifica.

CLASSIFICA MARCATORI DOPO 15 GIORNATE

 13 GOL Nohman (Lupa Castelli R.)

 11 GOL Siclari (Lupa Castelli R.)

 10 GOL Cicino (Arzachena)

 9 GOL Oggiano (Viterbese), Pascu (San Cesareo)

 8 GOL Roversi (Aprilia), Villa (Budoni), Molino (Olbia), Massella (Ostia Mare), De Angelis (Terracina), Morini (Viterbese)

 7 GOL Fontanella (Budoni), D'Agostino (Fondi), Boldrini (Lupa Castelli R.), Cappai (Nuorese), Piro (Ostia Mare), Pero Nullo (Viterbese)

 6 GOL Fontanella (Budoni), Vaccaro (Fondi), Piro (Ostia Mare), Chelo (Selargius), Cruz (Sora), Pippi e Saraniti (Viterbese)

 5 GOL Alfonsi (Anziolavinio), Moro (Arzachena), Simonetta (Astrea), Merlonghi (San Cesareo)

 4 GOL Pagliaroli (Aprilia), Giuntoli (Astrea), Fragiello (Fondi), Fanasca (Ostia Mare), Ceccarelli (Palestrina), Migoni e Patacchiola (Selargius), Soudant (Sora), Neglia (Viterbese)

 3 GOL Amico (Astrea), Carlini (Isola Liri), Cocuzza (Nuorese), La Cava (Olbia), Costantini (Ostia Mare), Cardia, Mannoni e Usai (Selargius), Bellucci e De Marco (Sora), Giannone (Viterbese)

 2 GOL Tulli (Anziolavinio), Cannariato (Aprilia), Bonacquisti e Fideli (Arzachena), Di Iorio e Gaeta (Astrea), Nanami e Salvini (Budoni), Alonzi, Bellini e Delgado(Cynthia), Dieme e Serpico (Fondi), Basilico, Enrico Cirelli e Schettino (Isola Liri), Chiesa e Icardi (Lupa Castelli R.), Cadau e Pusceddu (Nuorese), Mastinu (Olbia), Martinelli (Ostia Mare), Bezziccheri, Neccia, Paz e Tunnetti (Palestrina), Brack, Cericola e Maione (San Cesareo), Sanna e Maccaroni (Sora), Ortega (Terracina)

 1 GOL Billi, Drago, Guida, Lauri, Nesta e Succi (Anziolavinio), Crepaldi, Esposito, Fabiani, Cioe', Maola, Montella e Schiumarini (Aprilia), Atzei, Dedola, Delrio, Manzini, Spano Spina (Arzachena), Cruciani, Maurizi, Mollo, Pentassuglia e Sannibale (Astrea), Bonetto, Corda, Corsini, De Rosa, Giunta, Meloni M. e Zela (Budoni), Bianchi, Carta, Di Bartolomeo, Martena, Peressini e Tabarini (Cynthia), Gentile, Manetta, Mastrosanti, Maurielo, Santangeli e Valentino (Isola Liri), Traditi (Lupa Castelli R.), Boi, Deiana, Fadda, Frongia, Gianni e Nurra (Nuorese), Capuano, Del Rio, Khali e Steri (Olbia), Angeletti, D'Astolfo, De Nicolo', Maestrelli, Palazzini e Piroli (Ostia Mare), Bendia e Bosi (Palestrina), Casimirri e Tirelli (San Cesareo), Caraia (Selargius), Copponi e Simoncelli (Sora), Botta, Flamini, Mangiarotti, Paulis, Ruben e Sopcic (Terracina), Dalmazzi, Nuvoli, Pacciardi, Spinelli e Tuniz (Viterbese)





Facebook Twitter Rss