ANNO 8 n° 110
La Viterbese a casa della capolista
Pericolo Livorno nel turno infrasettimanale: ben nove i punti di distacco tra i club
08/11/2017 - 06:52

VITERBO - La squadra di Federico Nofri Onofri, per il turno infrasettimanale, si ritrova davanti a uno dei più grandi ostacoli di questo campionato: il Livorno. Squadra blasonata, organizzata e vincente che vuole tornare agli albori di qualche stagione fa. Chi conosce bene i toscani è il brasiliano Jefferson che ha militato in maglia amaranto in serie B, nel 2014-2015, totalizzando 16 presenze e 2 goal. Per questa sera, proprio lui, dovrebbe farcela a tornare in campo dopo il forfait di venerdì contro la Lucchese. Ma negli anni 2000, ad anticipare tutti, ci pensò l'attuale tecnico della Viterbese, allora calciatore del Livorno nel primo anno di Spinelli.

Nella scorsa stagione, i precedenti, laciano i toscani con una vittoria ed un pareggio ma sempre con un numero di goal particolarmente contenuto. Attualmente sono nove i punti di distanza fra le due squadre: gli uomini di Sottil guidano il girone A con 29, mentre, i laziali sono scivolati al quinto posto con soli 20 punti e una partita in più visto il mancato riposo dei gialloblu. Dieci sono le reti che dividono le difese: il Livorno ha subito solamente 6 goal in 11 partite, la Viterbese, ben 17 in 12 gare.

Il divario non è leggero e i Toscani hanno il campo dalla loro parte. I leoni devono ancora rialzarsi per porre fine a questo momento zoppicante fatto di molti errori e risultati da migliorare.

VITERBO - La squadrea di Federico Nofri Onofri, per il turno infrasettimanale, si ritrova davanti a uno dei più grandi ostacoli di questo campionato: il Livorno. Squadra blasonata, organizzata e vincente che vuole tornare agli albori di qualche stagione fa. Chi conosce bene i toscani è il brasialiano Jefferson che ha militato in maglia amaranto in serie B, nel 2014-2015, totalizzando 16 presenze e 2 goal. Per questa sera, proprio lui, dovrebbe farcela a tornare in campo dopo il forfait di venerdì contro la Lucchese. Ma negli anni 2000, ad anticipare tutti, ci pensò l'attuale tecnico della Viterbese, allora calciatore del Livorno nel primo anno di Spinelli. 
Nella scorsa stagione, i precedenti, laciano i toscani con una vittoria ed un pareggio ma sempre con un numero di goal particolarmente contenuto. Attualmente sono nove i punti di distanza fra le due squadre: gli uomini di Sottil guidano il girone A con 29, mentre, i laziali sono scivolati al quinto posto con soli 20 punti e una partita in più visto il mancato riposo dei gialloblu. Dieci sono le reti che dividono le difese: il Livorno ha subito solamente 6 goal in 11 partite, la Viterbese, ben 17 in 12 gare. 




Facebook Twitter Rss