ANNO 10 n° 20
La Viterbese a caccia della Lupa Castelli
Dopo successo di Ostia, gialloblu
lanciano la sfida alla capolista

VITERBO - La Viterbese torna dalla trasferta di Ostia con un bottino di tre punti e tante certezze in più. Serviva un'affermazione così, contro la squadra che fino a poche giornate va viaggiava in testa al girone G, per confermare i tanti progressi fatti registrare nelle ultime uscite e lanciare i gialloblu all'inseguimento della Lupa Castelli. Il distacco dalla capolista resta di sei lunghezze, ma gli uomini di Ferazzoli hanno ritrovato la propria dimensione: quella di squadra costruita per vincere il campionato e pronta a lottare fino alla fine per centrare l'obiettivo.

''Il successo di domenica vale tanto, tantissimo – spiega l'allenatore – è l'ennesima dimostrazione di forza dei ragazzi e un tassello importante nel nostro percorso di crescita. Se riusciremo a mantenere la stessa concentrazione vista in queste ultime settimane, possiamo vincere ancora tanto. Certo, là davanti la Lupa viaggia a ritmi incredibili. Ma noi dobbiamo guardare in casa nostra, altrimenti rischiamo di sminuire quanto di buono abbiamo fatto finora''.

La striscia vincente della Viterbese targata Ferazzoli, interrotta soltanto dall'immeritata sconfitta di Sora, scombina le carte anche in chiave mercato. Fino a qualche settimane fa, il ritornello ripetuto dalle parti di via della Palazzina era sempre lo stesso: ''Cerchiamo di tenere botta, poi a dicembre il mercato porterà qualche rivoluzione''. Ora, il rischio è addirittura l'opposto: stravolgere una rosa che si sta rivelando all'altezza potrebbe incrinare gli equilibri dello spogliatoio, e rompere un giocattolo che è tornato a funzionare. Si valuteranno piccoli innesti (oltre alla situazione di qualche potenziale possibile partente, come il secondo portiere Zonfrilli), ma la Viterbese c'è, eccome se c'è.

Domenica sarà già tempo di un'altra partita delicatissima: al Rocchi sarà infatti di scena la sfida contro l'Aprilia, squadra rivelazione del campionato e che, fino a poche giornate fa, poteva permettersi il lusso di guardare i gialloblu dall'alto in basso. Da valutare le condizioni di Morini (uscito acciaccato dalla sfida con l'Ostia Mare), uno degli uomini più in forma del momento: ''Gli esterni, in questo momento, stanno facendo la differenza – conclude Ferazzoli – Morini e Pero Nullo sono due giocatori di qualità, ma so di avere un gruppo completo, dove nessuno è insostituibile''.

CLASSIFICA MARCATORI DOPO DODICI GIORNATE

11 GOL Nohman (Lupa Castelli Romani)

9 GOL Massella (Ostia Mare ); Oggiano (Olbia); Siclari (Lupa Castelli Romani)

7 GOL Molino (Olbia); Pascu (San Cesareo); Cappai (Nuorese); Morini (Viterbese)

6 GOL Saraniti e Pero Nullo (Viterbese); Piro (Ostia Mare); Villa (Budoni); Boldrini (Lupa Castelli Romani);

5 GOL Pagliaroli e Roversi (Aprilia); De Angelis (Terracina); Fontanella (Budoni); Merlonghi (San Cesareo); Alfonsi (Anziolavinio); Simonetta (Astrea); Vaccaro (Fondi)

4 GOL Cicino e Moro (Arzachena); Chelo (Selargius); Fanasca (Ostia Mare); D'Agostino (Terracina); Giuntoli (Astrea)

3 GOL Amico (Astrea); Carlini (Isola Liri); Costantini (Ostia Mare); De Marco, Cruz e Soudant (Sora); Fragiello (Fondi); Ceccarelli (San Cesareo); Pippi e Neglia (Viterbese); Cocuzza (Nuorese); Patacchiola e Migoni(Selargius)

2 GOL Cardia, Mannoni e Usai (Selargius); Cadau e Pusceddu (Nuorese); Serpico e Diemé (Fondi); Cericola, Maione e Brack (San Cesareo); Ortega (Terracina); Cirelli (Isola Liri); Alonzi (Cynthia); Bellucci e Maccaroni (Sora); Mastinu e La Cava(Olbia); Di Iorio (Astrea); Cannariato e Fabiani (Aprilia); Fideli (Arzachena); Nnamani (Budoni); Giannone (Viterbese); Tuninetti e Neccia (Palestrina); Icardi (Lupa Castelli Romani)

1 GOL Angeletti, De Nicolò, Martinelli E., Martinelli S., Maestrelli, D’Astolfo e Palazzini (Ostia Mare); Gentile, Manetta, Basilico, Mastrosanti, Schettino e Santangeli (Isola Liri); Dalmazzi, Nuvoli, Spinelli e Pacciardi (Viterbese); Capuano, Steri e Del Rio (Olbia); Billi, Metta, Tulli, Succi e Drago (Anziolavinio); Copponi (Sora); Bezziccheri, Bosi, Bendia, Paz, Delgado e Della Penna (Palestrina); Iznardo, Botta, Sopcic, Paulis e Mangiarotti (Terracina); Casimirri e Tirelli (San Cesareo); Corda, De Rosa, Giunti, Meloni, Salvini, Moretto, Zela e Corsini (Budoni); Bellini, Di Bartolomeo, Tabarini e Martena (Cynthia); Cioè, Esposito, Maola, Montella e Schiumarini (Aprilia); Gaeta, Maurizi, Mollo e Pentassuglia (Astrea); Boi, Deiana, Gianni, Nurra e Fadda (Nuorese); Bonacquisti, Dedola, Delrio, Manzini, Spina e Atzei (Arzachena); Traditi e Chiesa (Lupa Castelli Romani); Sanna (Selargius)





Facebook Twitter Rss