ANNO 10 n° 52
La Viterbese a caccia del tris
La gara in casa dell'Isola Liri
26/04/2015 - 00:01

VITERBO - Non c'è due senza tre, recita un vecchio proverbio. Quello che sperano i tifosi della Viterbese, alla terza uscita di questa nuove era targata Attilio Gregori, iniziata con sei punti e con notevoli passi avanti sul piano della grinta e dell'organizzazione in campo.

In trasferta contro l'isola Liri, attualmente al quintultimo posto del girone G, il mister gialloblu si troverà però a fare i conti con qualche assenza, ormai una costanza di queste settimane in cui non ha mai potuto contare sulla rosa al completo.

La notizia degli ultimi giorni è che al centro della difesa dovrebbe rientrare capitan Scardala, che ha superato i problemi muscolari che lo affliggevano. Non ci sarà al suo fianco Dalmazzi, con una nuova chance per Varricchio che non ha fatto sfigurato sette giorni fa contro il Palestrina. 

In mezzo al campo assente Assenzio, fermato dal giudice sportivo per un turno: Gregori potrebbe confermare il 4-3-3 con Giannone e Nuvoli affiancati dal giovane Giulio Faenzi, in crescita dopo un'incetta di acciacchi e panchine che ne avevano condizionato la stagione. Sempre out Saranti in attacco: il bomber sconterà oggi l'ultima delle tre giornate di squalifiche rimediate dopo il rosso diretto nel match con l'Ostia Mare. Il ruolo di terminale offensivo sarà ricoperto ancora una volta dal brasiliano Renan Pippi, che tante volte quest'anno si è reso decisivo pur non essendo, sulla carta, un titolare fisso.





Facebook Twitter Rss