ANNO 9 n° 229
La Vibonese strappa un punto al Rocchi
Guida la Viterbese, ma il rigore di Obodo riporta il pareggio sullo scadere
24/03/2019 - 16:30

di Francesca Cuccuini

 

VITERBO - La partita del Rocchi ha un'atmosfera particolare. Inizia con un lungo applauso per Luca Baldassin che fa il suo ingresso in tribuna con le stampelle e accompagnato da Diego Cenciarelli e Simone Sini. Poi continua con il capitano di giornata, Michele Rinaldi, che porta un mazzo di fiori sotto la curva per omaggiare Luca Paolella, allenatore dell giovanili, prematuramente scomparso lunedì scorso. Il match contro la Vibonese è dedicato a lui, come ricordano il lutto al braccio, il minuto di silenzio e lo striscione esposto dai tifosi ''Un Leone anche in cielo resta tale''. La nord si veste di Luca con un ritratto teso dietro la porta.

I calabresi, allenati da Nevio Orlandi, si difendono bene per l'intero primo tempo. Tengono il campo e non concedono spazi a una Viterbese acciaccata. La prima frazione di gioco è scandita dallo studio e finisce a reti bianche. Bisogna attendere il rientro in campo per vedere il primo goal: ci pensa Polidori, dopo due minuti, a sbloccare il match con un colpo di testa. E i gialloblu prendono il sopravvento sulle ali dell'entusiasmo mettendo sotto assedio l'area difesa da Zaccagno. Ma al 63' Scaccabarozzi mette a segno il secondo goal stagionale e ristabilisce la situazione di pareggio che dura meno di dieci minuti grazie a Bismark. Si rivela azzeccato il cambio di mister Calabro che inserisce l'attaccante al posto di Palermo.

Ma la Vibonese non muore mai. E con un rigore strappa un punto d'oro. Fallo di mano di Polidori in area e Obodo non sbaglia. Spiazza Valentini a due minuti dalla fine e crea del rammarico per i padroni di casa.

CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY COMPLETA





Facebook Twitter Rss