ANNO 9 n° 264
''La trasversale si farà'': stamattina riunione del Tavolo del lavoro in provincia
23/05/2019 - 18:01

VITERBO - 'La trasversale si farà, e su questo non ci sono dubbi'. È il punto di vista di tutti i soggetti che questa mattina hanno partecipato al tavolo del lavoro convocato in Provincia su richiesta dei sindacati Cgil, Cisl e Uil, per discutere il completamento della strada che unirà tutto il centro Italia. Dall'Adriatico a Civitavecchia, attraversando tutta la Tuscia, a partire da Orte.

In sala, questa mattina, assieme a Stefania Pomante della Cgil, Fortunato Mannino della Cisl e Giancarlo Turchetti della Uil, c'erano oltre al Presidente della Provincia Pietro Nocchi anche il senatore Umberto Fusco, il consigliere regionale Enrico Panunzi, Anas, Unindustria, Federlazio e i comuni di Viterbo, Vetralla Monteromano e Tarquinia.

'La prima notizia - spiegano i sindacati - è che il Tar, pur rimandando la decisione alla Corte di giustizia europea, non ha bloccato i lavori per la realizzazione del tratto che va da Monteromano a Civitavecchia. L'ultimo. Anas non solo ha approvato il progetto preliminare ma ha anche stanziato un milione di euro per definire il progetto esecutivo. Inoltre, Anas ha comunicato che il ricorso fatto dalle associazioni ambientaliste, non riguarda il tracciato ma l'iter procedurale che ha portato alla decisione'.

'Altra notizia - hanno detto Cgil, Cisl e Uil - detta in riunione dal senatore Fusco, è che la trasversale è stata inserita nel decreto sblocca cantieri che verrà discusso in parlamento il 28 maggio. La trasversale fa poi parte delle 20 grandi opere per le quali si può prevedere anche il commissario. Per snellire il percorso che porterà alla realizzazione della strada'.

'Infine - concludono i sindacati - Anas ha dato inoltre disponibilità a variazioni del tracciato proposte dai territorio interessati. Il tutto, fermo restando che l'appalto per concludere l'opera va avviato entro la fine del 2021, altrimenti 200 milioni di euro, dei 482 stanziati, dovranno essere restituiti salvo proroghe'.

 

 






Facebook Twitter Rss